L’assessore ai Lavori Pubblici Gaetano Messuti interviene rispetto ad alcune affermazioni dei consiglieri dell’opposizione: “Le dichiarazioni rilasciate dagli amici dell’opposizione che lamentano l’abbandono e il degrado delle periferie e della fascia costiera appaiono alquanto ingiustificate in quanto non aderenti alla realtà.

Ritengo che sia fondamentale sforzarsi di amministrare la cosa pubblica sempre meglio, tuttavia, devo rilevare che il contatto con i residenti e i cittadini che abitano nelle periferie e nelle marine leccesi mi rassicura in tal senso.
Gli interventi eseguiti negli ultimi tempi e quelli già programmati sono numerosi e significativi, grazie anche ai fondi Cipe, fortemente voluti dal sindaco Perrone e intercettati dagli uffici comunali.
Insomma, abbiamo messo le basi concrete per il rilancio delle periferie, altro che abbandono!
E’ sufficiente vedere il numero delle imprese che effettuano lavori edili in città per costatare con mano la bontà del percorso amministrativo intrapreso. 
C’è chi accusa l’amministrazione comunale di aver aperto troppi cantieri. Ma questo, al di là del fatto di procurare inevitabili disagi ai residenti (e di ciò ci scusiamo con gli interessati ) non fa altro che confermare l’attenzione dell’Amministrazione verso il territorio comunale. Sono fatti che non possono essere disconosciuti a questa Amministrazione
Quanto al presunto abbandono della fascia costiera, vorrei evitare di essere ripetitivo ricordando cosa è stato realizzato, per esempio, a S. Cataldo, sarebbe comunque sufficiente chiedere conto alle Pro Loco della marine per verificare il lavoro effettuato, soprattutto per quanto riguarda la pulizia del verde e il rifacimento del manto stradale. I lavori, dopo S. Cataldo, toccheranno nei prossimi giorni le marine di Torre Chianca, Frigole, Spiaggiabella e Torre Rinalda. S tratta di un croniprogramma concordato con le Pro Loco e il consiglio circoscrizionale che il Comune di Lecce sta rispettando ampiamente.
A settembre, inoltre, inizieranno i lavori per la rete idrica e fognaria.
Troppo facile, dunque, gridare al lupo al lupo, parlare di abbandono e degrado giusto per movimentare il dibattito politico. La verità è un’altra. La conoscono bene i cittadini, le prime sentinelle del territorio, pronti a sollecitare e a verificare di volta in volta le opere realizzate dall’Amministrazione Comunale. 
E’ vero che siamo già in campagna elettorale. Non ci aspettiamo certo applausi e pacche sulla spalla dagli amici dell’opposizione ma nemmeno fischi e improperi. Solo e semplicemente un pizzico di equilibrio in più, lo stesso equilibrio che rappresenta la stella polare della nostra azione amministrativa. Sono sicuro di poterlo ottenere, anche perché di fronte mi ritrovo colleghi consiglieri dotati di equilibrio”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 1 =