Eusebio è abbastanza soddisfatto: i suoi ragazzi lavorano bene, divertendosi anche; i suoi ragazzi hanno dimostrato, alla prima uscita, di essere sulla buona strada; sui suoi ragazzi si può insomma fare affidamento.
Ma i suoi ragazzi sono “suoi” adesso; non si sa bene quanti dei suoi ragazzi saranno “suoi” anche in campionato. Sensibile e rispettoso dell’equilibrio dei rapporti societari, Eusebio non si lamenta più di tanto pur lasciando chiaramente intendere che gli piacerebbe avere a disposizione, al più presto, l’organico definitivo. Non batte i pugni, non alza la voce e non strepita, ma non sarebbe male dargli ascolto! Immagino che non chieda . . . la luna . . .

CONDIVIDI