Dopo le dimissioni presentate da 11 consiglieri tra maggioranza e opposizione del comune di Monteroni, era stato lo stesso sindaco Guido a dichiarare illegittime le dimissioni, respinte subito dopo dalla Prefettura.

Le dimissioni, infatti, non erano valide in quanto non presentate personalmente da tutti i consiglieri dimissionari ma da un solo “mandante”, l’unico legittimato a dimettersi.
“La nota del Ministero degli Interni pervenuta al Sindaco di Monteroni, chiarisce ogni possibile incertezza: il Consiglio Comunale non si scioglie. Il Viminale ha confermato la non validità  delle dimissioni presentate, come peraltro già  indicato dalla Prefettura di Lecce e il Sindaco Lino Guido e la sua maggioranza sono pienamente legittimati a governare”. Lo rende noto il consigliere regionale del Pdl, Roberto Marti.
“Il Pdl compatto ha fatto chiarezza al suo interno; ci auguriamo che anche coloro che erano su una linea diversa e di parziale dissenso, possano convergere a breve sulla linea del partito e del Sindaco che è quella di governare la città  coerentemente con la volontà  espressa dagli elettori e portare a termine il programma. Spazzati via incertezze e dubbi, adesso ci auguriamo che anche l’opposizione si metta l’anima in pace e contribuisca, con il suo legittimo ed utile ruolo di critica e di proposta, a governare Monteroni nell’interesse comune”.