Il Presidente del Gruppo consiliare Pdl, Rocco Palese ha diffuso la seguente nota: “Abbiamo votato con convinzione le modifiche condivise alla prima legge regionale di attuazione del ‘Piano casa’ delineato dal Presidente Berlusconi, in funzione di ampliamenti, ricostruzioni e premi di cubature di costruzioni

esistenti che garantiranno da un lato la soddisfazione di legittime aspettative di famiglie ed imprese, e dall’altro una spinta significativo al rilancio di quell’edilizia privata che costituisce un volàno insostituibile di sviluppo e che sta vivendo un momento difficile di stasi e di recessione.
Tali modifiche costituiscono da parte del governo e della maggioranza regionale, all’uopo indotti da una forte mobilitazione dei Comuni e delle organizzazioni professionali del settore, una leale presa lealmente atto che il provvedimento originario, segnato da vincoli e termini troppo stringenti, si era risolto in un prevedibile flop, non a caso diversamente da quanto accaduto in altre Regioni, come Veneto e Sardegna, in cui l’intuizione del Presidente Berlusconi è stata invece integralmente recepita.
Esse rappresentano peraltro, allo stato, anche un atto dovuto rispetto alle statuizioni, pur rispettose delle competenze regionali, del decreto-sviluppo che hanno rilanciato tale Piano insieme a molte altre misure obiettivamente sotto-valutate a favore della crescita, per esempio in materia di sburocratizzazioni, ed incentivi alle assunzioni ed alla ricerca, rispetto alle quali ci attendiamo che la Regione – come in questo caso – faccia la sua parte.
Non abbiamo comunque difficoltà a dare atto all’Assessore Barbanente, che ha recepito diverse nostre proposte migliorative al suo testo originario, dell’onestà intellettuale e dello spirito di apertura necessari per rivedere e migliorare precedenti posizioni, consentendoci oggi di condividere e celebrare una buona legge”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.