La programmazione dell’«Estate Cavallinese», rassegna di spettacoli siglata dall’Amministrazione Comunale di Cavallino, offre il sipario al vernacolo salentino, con la commedia «Tira cchiui lu pilu ca lu nzartu» di Raffaele Del Savio, in programma domani 10 luglio alla Casina Vernazza (via Lizzanello) alle ore 21. A portarla in scena è la compagnia teatrale «Panta tha paddricaria» di Calimera. Ingresso libero.

La compagnia

La compagnia teatrale «Panta tha paddhicaria» (dal griko sempre giovanotti) di Calimera) nasce dalla volontà di promuovere e valorizzare il territorio della Grecìa Salentina con le sue tradizioni perse nel tempo, un patrimonio indispensabile per la nostra cultura, e dalla volontà di dare voce a quella schiera di cittadini che direttamente o indirettamente si sono avvicinati al mondo del teatro. Dedicare parte del proprio tempo a chi, è meno fortunato, fare beneficenza, è questo lo scopo primario che la compagnia si prefigge. Ed è per questo che la nostra compagnia è consociata con la «Compagnia ADMO sez. Comunale S. Antoniozzi Lecce »(Associazione Donatori Midollo Osseo). Le nostre rappresentazioni non hanno scopo di lucro e possono diffondere il messaggio nel modo più capillare possibile. Nel corso dei tanti anni di attività, non poche sono state le rappresentazioni teatrali, spettacoli tutti di elegante e scoppiettante comicità, che hanno portato in scena uno spaccato di vita quotidiana, interpretando con esilarante genuinità situazioni tipiche di una piccola comunità del Meridione d’Italia, riscuotendo tantissimi consensi sia di pubblico che dalla critica, non solo nella provincia salentina ma anche nei comuni della provincia di Taranto e nella città di
Matera. Tantissimi sono i prossimi impegni della compagnia, in molti comuni verrà rappresentato l’ultimo lavoro messo in scena, si tratta della commedia di Vincenzo Abati «E fose tuttu pè na macaria» commedia brillante e comicissima, dove gli attori tutti bravissimi si sono distinti per l’eccellente interpretazione guidati dal regista Brizio Tommasi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 + dodici =