Ci saranno presto 120 Guardie Ecologiche Volontarie (cosiddette Gev) operative nel campo della vigilanza ecologica, della salvaguardia dell’ambiente e nella prevenzione degli incendi boschivi e protezione civile.

Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, insieme all’assessore all’Attività venatoria Salvatore Perrone, ha infatti inaugurato oggi, mercoledì 27 luglio, nella sala conferenze della sede della Provincia di via Botti, il nuovo corso di formazione, portando il suo saluto e l’auspicio di buon lavoro ai partecipanti.

“Attraverso questo nuovo corso intendiamo formare delle efficaci ‘sentinelle’ del territorio, con l’ambizione di collocarne almeno una in ogni realtà comunale del nostro Salento”, ha detto il presidente Antonio Gabellone. L’obiettivo è, infatti la creazione di una struttura provinciale deputata all’attuazione dei compiti attribuiti alle Province in materia di vigilanza ambientale.

La guardia ecologica volontaria, in particolare, è un agente di polizia amministrativa e pubblici ufficiali che, oltre a promuovere attività di informazione ambientale, ha il compito di verificare il rispetto delle leggi poste a tutela dell’ambiente.

Il corso, che segue quello che ha “diplomato” le prime 60 Gev, è suddiviso in due moduli (90 ore in tutto). Le materie di studio sono numerose: nozioni generali di biologia ed ecologia, principi di sviluppo sostenibile, pronto soccorso, flora e fauna del Salento, principi di micologia, cenni di pianificazione territoriale. Ed ancora, educazione ambientale, inquinamento dell’aria, del suolo e dell’acqua, aree protette, nozioni di diritto penale e procedura penale, cenni sulla normativa ambientale e sulla legislazione venatoria.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × tre =