Conoscere il mare con le sue meravigliose risorse e con le sue emozioni attraverso l’esperienza diretta della navigazione. È l’opportunità offerta ai ragazzi diversamente abili con la seconda edizione di “Navig-abile 2011”. 

Organizzata dalla sezione di San Foca di Melendugno della Lega Navale Italiana, la manifestazione itinerante è stata presentata questa mattina, a Palazzo Adorno, dall’assessore provinciale alle Politiche Sociali Filomena D’Antini, dall’assessore provinciale alle Politiche giovanili Bruno Ciccarese, dal presidente della Lega Navale Italiana sezione di San Foca Giuseppe Palermo e dal delegato regionale Puglia Sud e Basilicata Jonica della Lega Navale Italiana Andrea Retucci. L’iniziativa è promossa in collaborazione con la Provincia di Lecce (assessorato alle Politiche sociali, assessorato alle Politiche giovanili, assessorato al Turismo), l’Azienda di Promozione Turistica di Lecce, con la partecipazione della Guardia Costiera di Otranto e San Foca, della Squadra nautica dei Vigili del Fuoco, dal presidente Ato Servizi sociali di Martano Alessandro Costantini e degli assessorati alle Politiche sociali dei Comuni di Lecce, Cavallino, San Cesario, Lizzanello, San Donato, Castrì, Vernole, Caprarica, Martignano, Calimera, Melendugno, Martano, Sternatia, Carpignano Salentino. Ragazzi e ragazze disabili potranno vivere le emozioni della navigazione in mare con escursioni sulle imbarcazioni che i soci della Lega Navale metteranno a disposizione durante l’estate. “È un’iniziativa di grande valenza sociale che va verso l’integrazione e la riduzione della disabilità, dando continuità al percorso intrapreso lo scorso anno in virtù del Protocollo d’Intesa che abbiamo sottoscritto con la Lega Navale proprio con l’obiettivo di attivare una serie di iniziative per diffondere la cultura marinara e ambientalista, rivolte ai giovani e alle fasce sociali più svantaggiate e, in particolare, ai diversamente abili e alle loro famiglie”, ha spiegato l’assessore provinciale alle Politiche sociali Filomena D’Antini. “Sappiamo quanto, per diversi motivi, l’handicap può portare all’isolamento e all’emarginazione. In questo caso, un elemento naturale come il mare diventa mezzo per unire persone con abilità differenti, per abbattere barriere architettoniche fisiche e mentali, per scambiarsi emozioni positive, per sviluppare nuove relazioni e valori come la solidarietà e il rispetto per la natura”, ha concluso l’assessore. L’evento scaturisce, infatti, dal Protocollo d’Intesa già siglato tra la Lega Navale Italiana – Delegazione Puglia Sud e Basilicata Jonica e l’assessorato alle Politiche sociali e Pari Opportunità della Provincia di Lecce. L’appuntamento è per domenica 10 luglio a partire dalle ore 9.00, presso la Base Nautica della Lega Navale nel porto di San Foca – Scoglio Papuscia.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.