Vignetta Massimo DonateoSegno fisso, maschile, di fuoco, corrisponde alla V casa dello zodiaco che rappresenta la fase della piena maturità del soggetto e della sua affermazione. Va dal 23 luglio al 22-23 agosto , con fluttuazione di due giorni all’inizio ed alla fine a seconda degli anni.

Al leone è legato il mito di Eracle, figlio di Zeus, il quale, per ingannare Alcmena, moglie di Anfitrione, che non cede alla sue lusinghe prende le sembianze del marito di lei e nasce Eracle. Era, gelosissima moglie di Zeus, manda due serpenti per uccidere il piccolo Eracle ma il bimbo è fortissimo e li uccide. Crescendo, Eracle, viene considerato il Gigante Buono,  che usa la sua forza solo per difendersi e mai per attaccare. Ma Era, non contenta, lo fà diventare folle, inducendolo a uccidere i suoi figlioletti, gettandoli nel fuoco. Ritornato in sè, Eracle si consuma nel rimorso, allora il suo amico Teseo, gli consiglia di consultare l’oracolo di Delfi. Lì gli viene suggerito di mettersi, per espiazione, al servizio del Re Euristeo per gli impone le famose dodici fatiche. La quinta fatica, legata al segno del Leone, consiste nell’uccidere il Leone Nemea, invulnerabile a tutte le armi allora conosciute. Dopo una lunga lotta Eracle vincitore, ne indossa la pelle come trofeo e si mette la sua testa come  elmo. L’ideogramma astrologico del Leone è la coda ripiegata del felino.  Il Leone, é un luminare, la parte maschile e solare, l’io cosciente che si espande verso l’esterno, è il segno della fierezza, dell’orgoglio e della forza.  Abbiamo tuttavia, due tipologie di Leone. Quello Eerculeo,  si metterà in evidenza sia per il suo carattere spavaldo, ostentando volgarmente le sue doti e le sue ricchezze, che per i suoi gusti, preferendo toni forti nel modo di vestire e arredare la propria casa,  sino al limite del buon gusto. Questo è anche il tipico Leone che spende generosamente senza badare a spese per sè e per gli altri, tutto per avere da bravo Re Leone una corte di paggetti che lo possano adulare. Difficilmente queste amicizie si trasformano in rapporti autentici lui, non vuole amici ma sudditi. Nel settore lavorativo non esiste una specifica attività dove questa tipologia di Leone possa primeggiare: può dedicarsi al campo artistico, come a quello scientifico, al mondo della finanza come a quello politico, l’importante per lui è emergere ed affermarsi. Non sopporta le meschinità e difficilmente tollera critiche alla propria persona. L’altra tipologia è il Leone Apollineo, è il Leone che ha un attaccamento morboso verso la sua famiglia di origine, ma non è un legame viscerale, per questo tipo di Leone i familiari, i figli, la compagna o il compagno, devono meritarsi la sua stima e il suo affetto. Portato a rispettare la tradizione, è molto legato agli usi e costumi della sua Patria, come simboli del Potere e del Prestigio, sublimazione dell’io. L’apollineo è creativo, gran lavoratore, ma autonomo e non sopporta l’autorità da cui rifugge.In amore generalmente il Leone Apollineo è molto fortunato nei rapporti con l’altro sesso: riesce a trasformare la più semplice storia d’amore in qualcosa di unico ed irripetibile. Quando si innamora lo fa con passione travolgente. Si rivela profondo e leale nei sentimenti.  Odia il compromesso e la falsità. Chiede unicamente fedeltà e adorazione. Sul piano fisico entrambe le tipologie .del leone soffrono di ipertensione e di problemi cardiaci.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 + due =