E’ stato inaugurato questa mattina, alla presenza del sindaco Paolo Perrone, dell’assessore ai Lavori Pubblici Gaetano Messuti e di altre autorità, il primo lotto funzionale del Waterfront di S. Cataldo. Il progetto esecutivo rappresenta la sistemazione ambientale di un ampia area della marina di San Cataldo

lungo la quale si affacciano alcuni stabilimenti balneari, tratti di spiaggia libera alla balneazione, il Faro e il Molo di Adriano. Per la sua collocazione ambientale e di viabilità, l’intervento si pone come cerniera strategica ed integrativa alla futura realizzazione dell’ampliamento e potenziamento del Porto Turistico di San Cataldo che, oltre a diventare un approdo turistico a servizio cittadino, sarà rivolto a potenziare l’offerta di posti barca del comprensorio salentino.
L’area comprende il tratto di Viale A. Doria dall’incrocio con il lungomare Marinai d’Italia, l’area antistante il faro, il tratto terminale di Viale C. Colombo, il Lungomare G. Da Verrazzano e Viale A. Vespucci.
Numerosi gli obiettivi che si pone l’Amministrazione Comunale di Lecce: riorganizzare la viabilità stradale, individuare nuovi percorsi ciclabili, realizzare spazi destinati a verde pubblico, realizzare un nuovo sistema di illuminazione pubblica e, infine, costruire una rete di raccolta delle acque piovane.
“Questa è un’area che andava riqualificata – ha sottolineato il sindaco Paolo Perrone, il quale ha spiegato che “gli interventi sin qui effettuati rappresentano solo il primo passo prima del completamento dell’intero progetto ma già da ora abbiamo creato uno spazio adeguato per chi intende fare una passeggiata a piedi o per chi vuole fare un giro in bicicletta”.
Il progetto, infatti, prevede la ridefinizione delle aree attualmente utilizzate a traffico veicolare con la razionalizzazione e la riconversione della carreggiata stradale ad una viabilità più adeguata ai flussi esistenti, attraverso l’inserimento di due rotatorie e la riduzione della sezione stradale. Ai margini della viabilità carrabile sono stati previsti dei parcheggi e lungo il fronte mare è stata prevista una pista ciclabile, nonché l’individuazione di spazi pedonali e di sosta, accessi al mare e spazi adibiti a verde che saranno piantumati con essenze tipiche della vegetazione mediterranea. Tale intervento così strutturato costituirà un importante strumento di riqualificazione urbana con riferimento alla vocazione turistica della località e fruibile per attività ricreative da parte di persone di ogni età, per passeggiate e attività sportive all’area aperta.
“L’attuale sede stradale (Lungomare G. Da Verrazzano e Viale A. Vespucci), ridotta a due corsie – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Gaetano Messuti –  permetterà la realizzazione della pista ciclabile, di aree a verde  e percorsi pedonali consentendo la realizzazione di uno spazio urbano calmo, che con un nuovo arredo urbano e un illuminazione adeguata,  diventerà l’elemento qualificante e di collegamento per l’adiacente spiaggia a cui si potrà accedere attraverso percorsi ben identificati”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 2 =