E’ iniziato il processo in Corte d’Assise per l’omicidio di Sonia Marra, la studentessa 25enne di Specchia, scomparsa da Perugia il 16 novembre del 2006.

Nel corso dell’udienza, dov’erano presenti i genitori di Sonia, la sorella Anna ed il fratello Giacomo, è stata formalizzata la costituzione di parte civile della famiglia Marra, assistita dall’avvocato Vesi.

Presente in aula, invece, soltanto uno dei due indagati Umberto Bindella, 32enne di Marsciano, ex agente del corpo forestale, accusato di omicidio volontario, soppressione di prove e occultamento di cadavere, reato, quest’ultimo, per il quale è indagato anche Fabio Galluccio, finanziere di 32 anni.

Il processo riprenderà il 20 ottobre prossimo, quando in aula saranno sentiti i testi del Pm ed i familiari di Sonia, madre, padre e i due fratelli Piero e Giacomo.

Umberto Bindella, arrestato il 18 gennaio 2010 e scarcerato il 6 febbraio 2010 per insussistenza di prove, si è sempre proclamato estraneo ad ogni accusa. Secondo gli organi inquirenti, tuttavia, tra l’ex agente del corpo forestale e la studentessa salentina ci sarebbe stata una relazione sentimentale, nata nei locali della scuola di teologia di Montemorcino, frequentata da entrambi.

Dalle indagini, inoltre, è emerso come Sonia Marra, poco prima della sua scomparsa, avesse acquistato un test di gravidanza e prenotato una visita ginecologica, alla quale, però, non si è mai presentata. Tra le ipotesi formulate dagli investigatori, infatti, è quella che, tra i due, fosse nata un’accesa discussione, legata ad una eventuale gravidanza della ragazza leccese. Un confronto particolarmente animato, poi degenerato nell’omicidio.

Che i rapporti tra Bindella e Sonia erano frequenti è testimoniato dalle analisi dei tabulati telefonici che, nei giorni precedenti alla scomparsa della 25enne, hanno evidenziato numerose telefonate ed sms intercorsi tra i due.

La studentessa di Specchia viveva da sola a Perugia, in un appartamento della zona di Elce. A dare l’allarme della sua scomparsa furono proprio i suoi familiari, che non riuscivano più a contattarla telefonicamente.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 − 9 =