“La Conferenza Stato Regioni ha dato ieri l’ok definitivo alla intesa che assicura le risorse necessarie a garantire il miglioramento genetico per tutto il 2011, ma gli allevatori devono sapere che la soluzione è tutta a carico delle Regioni e non potrà replicarsi negli anni successivi. Il Governo nazionale ed il Mipaff sono sfuggiti ancora una volta alla loro responsabilità.”

Così l’Assessore Regione alle Risorse Agroalimentari e Coordinatore nazionale della Commissione Politiche Agricole, Dario Stefano, dopo l’approvazione dell’intesa. 

A quasi un anno da quando le Regioni per prime hanno lanciato un grido d’allarme sul taglio dei trasferimenti alle APA, taglio che ha messo in discussione la sopravvivenza dell’intero sistema dei libri genealogici e dei controlli funzionali, ieri in sede di Conferenza Stato-Regioni è stata finalmente approvata l’intesa con la quale vengono stanziati a favore delle APA 25 milioni di euro, rimodulando le risorse finanziarie del DPCM agricoltura destinate alle Regioni a Statuto speciale.

“E’ un importante risultato – sottolinea Stefàno – che è stato possibile raggiungere grazie al senso di responsabilità di tutte le Regioni che, facendo sistema in una fase di congiuntura economica negativa e di tagli generalizzati ai trasferimenti, sono riuscite a reperire le risorse necessarie ad evitare il collasso dell’intero sistema”.

Le risorse finanziarie necessarie sono state messe a disposizione e ad intero carico delle Regioni e delle Province autonome anche perché il ristoro alle Regioni a Statuto speciale previsto nell’intesa è fatto a valere su risorse FAS di competenza regionale.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.