Si comunica che l’artista salentina Laura Petracca parteciperà il prossimo 12 Luglio, con tre opere dal titolo “Dolce Risveglio”, “Estate” e “Metamorfosi”, presso il Palazzo della Cultura di Poggiardo, alla Collettiva “Salento Silente – l’Arte sosta in luoghi storici”, iniziativa culturale organizzata dalla Galleria d’Arte Stomeo di Martano, in collaborazione con l’Officina delle Parole di Lecce, con il patrocinio della Provincia di Lecce e della Regione Puglia.

Un evento straordinario che mette in moto dei percorsi di arte e storia con opere rigorosamente selezionate a livello qualitativo da un comitato scientifico. Sempre l’artista salentina, dal 2 al 9 luglio scorsi, ha partecipato a Palermo, con un’opera dal titolo “Paesaggio”, all’evento artistico “Arte in Passerella”, un’iniziativa che ha avuto luogo presso la Villa Malfitano Witaker, durante la quale si è svolta una sfilata di moda della stilista Fabiola Fernandes. All’evento era presente il critico prof. Paolo Levi, il Direttore del Museo “G. Sciortino” di Monreale, prof. Salvatore Autovino e altre personalità nel campo della cultura. Lo scorso 2 luglio Laura Petracca ha partecipato al Premio Biennale “Trofeo Artista dell’anno 2011”, presso la Sala Congressi di Cesenatico, con due opere selezionate dalla commissione critica di Artexpò Gallery dal titolo “Primavera in riva al mare” e un Vetro decorato. L’iniziativa si rivolgeva solo ad artisti selezionati, tramite segnalazioni di critici, galleristi e operatori del settore Editoriale e Multimediale. Nel corso del 2011, la Petracca ha partecipato alla Collettiva di artisti segnalati al 7° Trofeo G.B. Moroni “I colori della mia terra” presso la New  Artemisia  Gallery di Bergamo e anche a quella di Artisti selezionati alla I Biennale di Lecce presso la Galleria d’Arte Mentana di Firenze, a quella denominata “Colori in concerto, dalla Puglia un inno al colore”, svoltasi presso la Galleria Stomeo di Martano (Le), alla collettiva “L’Art Fèminin” presso la Galleria d’Arte “Mentana” di Firenze. Laura Petracca, inoltre, ha partecipato all’Asta di beneficenza per alluvionati del Centro Culturale San Gaetano di Padova e lo scorso 28 Maggio ha partecipato al Gran Premio “Unità d’Italia 2011” promosso dall’Accademia Internazionale dei Dioscuri a Palazzo Barberini di Roma. Nelle prossime settimane, dal 1 al 6 Agosto, parteciperà in Grecia alla IV Edizione del “Premio Parga” al Castello Veneziano dell’omonima località e dal 6 al 15 Dicembre 2011 sarà presente alla Mostra d’Arte presso la  Galleria Palazzi Vaticani di Roma. Nel 2010 Laura Petracca, con l’opera “Dolce risveglio”, ha ricevuto il Premio International “L’Ercole di Brindisi” e la nomina di “Ambasciatrice dell’Arte del Mediterraneo”, un riconoscimento artistico culturale, con l’alto patrocinio della Presidenza della Giunta Regionale della Puglia. L’Ercole di Brindisi era organizzato dall’Associazione “L’Isola Felice”, un Premio internazionale, dove l’arte della musica, della pittura, della scultura e del teatro si incontrano per celebrare sotto la bandiera del Salento il patrimonio artistico – culturale della nostra terra. Al prestigioso premio hanno partecipato artisti provenienti da Canada, Stati Uniti, Norvegia, Spagna, Francia e da diverse città italiane. L’artista salentina si è diplomata presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce – sezione Decorazione ed è docente presso l’Istituto Polo Professionale “Don Tonino Bello” di Tricase (Le) nell’indirizzo “Abbigliamento e Moda”, “Disegno e Storia della Moda e del Costume”. I suoi soggetti preferiti sono i fiori, i paesaggi e le composizioni astratte e utilizza preferibilmente tecniche come l’acrilico, la tempera e la tecnica mista. Dal 1982 Laura Petracca partecipa a numerose collettive e personali in tutta Italia e all’estero, durante le quali ha ricevuto premi e riconoscimenti, inoltre, articoli e recensioni critiche dedicate alla Petracca sono presenti sulle maggiori riviste d’arte e pubblicate su testate nazionali e siti internet. Così scrive di Laura Petracca, Sandro Serradifalco, Editore di “ Avanguardie Artistiche”: “L’impronta post impressionista lascia intravedere una suadente volontà narrativa, riconducibile ad intuizioni cromatiche di grandissimo effetto fruitivo. La natura, con la sua veste esortativa del sentimento umano, si manifesta attraverso pennellate fluide e perfette impostazioni segniche. In un susseguirsi di ciani, di magenta e di ocra, la nostra artista confluisce il proprio desiderio descrittivo in evoluzioni pittoriche di eccellente fascino. Un saper coniugare descrizione e sentimento che rende tale operato realmente valido ed effervescente nella propria strutturalità tonale. Laura Petracca riesce, dunque, nell’intento di dare valore alla semplicità naturalistica comprendendo il valore che in esso è da sempre celato. Un sincero elogio a tale valente pittrice”.