Nascondevano 11 kg di marijuana nel bagagliaio.
Daniele Longo ed Angelo Vincenti, entrambi di Trepuzzi, di 30 e 20 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Corigliano Calabro a Montegiordano, nel cosentino, al confine tra la Calabria e la Basilicata.

I due, incensurati fino a qualche ora fa, erano tenuti sott’occhio dai militari, che, dopo averli fermati poco prima insieme ad una terza persona per un controllo, avevano avuto il sentore che i salentini avessero qualcosa da nascondere, predisponendo cosi’ un servizio di pedinamento ed osservazione. Quel qualcosa, come si scoprirà, erano ben 11 kg di marijuana, suddivisi in 5 panetti.

A convincere i carabinieri del loro fare sospetto, il fatto che i due fossero scesi dalla Golf sulla quale viaggiavano, poi fuggita ed al momento irreperibile, per accingersi a salire su un Peugeot Ranch, tra l’altro intestato ad uno slavo, residente a Lecce.

Così, i militari sono passati all’azione e, dopo un breve inseguimento a piedi, sono riusciti a raggiungere e bloccare i due giovani. I militari hanno poi proceduto alla perquisizione, prima personale e poi veicolare. Addosso, i due non avevano nulla di sospetto, mentre nel portabagagli del Peugeot era nascosta la droga.

I due, probabilmente, avevano avuto il compito di effettuare il trasporto, ma per capire dove fosse diretto il carico di marijuana e chi avesse effettuato l’ordine bisognerà attendere gli sviluppi delle indagini.

Nel frattempo, Daniele Longo ed Angelo Vincenti sono stati accompagnati nel carcere di Castrovillari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Gli arrestati sono difesi dall’avvocato Antonio Savoia.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × tre =