“Ormai giunta alla decima edizione, la Sagra de “La pasta fatta a casa” è un evento che arriva a coinvolgere l’intero paese. Il fine di questa iniziativa – spiega Don Flavio Ferraro, parroco della Chiesa di Sant’Antonio di Padova – era la costruzione dell’Oratorio “Giovanni Paolo II” per l’accoglienza e la formazione dei ragazzi e dei giovani della parrocchia.

Ora questo sogno si è in parte concretizzato. In meno di un anno e mezzo, da quel 29 giugno 2008, giorno della posa della prima pietra, è stato realizzato, grazie anche alle nove edizioni della Sagra, questo grande progetto. La struttura non è completa, manca molto da realizzare: la sistemazione esterna, il completamento delle strutture sportive, l’anfiteatro, il palco all’interno del salone e tanto ancora. Grazie ai contributi dei generosissimi concittadini ed alle entrate provenienti dalle più svariate iniziative organizzate dalla Parrocchia Sant’Antonio di Padova, è stato possibile realizzare un fantastico campo di calcetto con erbetta sintetica di terza generazione, unico in tutto il Sud Salento. Il prossimo obiettivo da portare a termine – prosegue Don Flavio – sarà la realizzazione del “Parco degli Angeli”, un parco di divertimento dedicato ai più piccoli. Pertanto il ricavato di questa edizione sarà devoluto per tale progetto. Questo bellissimo luogo è sentito come parte di ognuno che, in qualche modo, ha contribuito a realizzarlo. Queste mura, in fondo, sono state create attraverso desideri, gioie, sofferenze, fatiche e notti insonni da tutti coloro che hanno creduto e lavorato per la realizzazione di questo sogno. Finora – conclude – le soddisfazioni sono state tante e si spera che continueranno ad essercene”. Il piatto principe è la pasta fatta in casa che da secoli è la specialità delle massaie del Salento. Oltre alla pasta si trovano tanti piatti locali come peperonata, “pittule”, melanzane alla poverella, verdura di stagione, carne e anche pesce. Presso lo stand dei dolci, al termine del concerto di Antonio Amato, saranno serviti caldi e gustosi cornetti. La serata sarà allietata da 3 gruppi: “William e la sua Fisarmonica” sarà l’attrattiva per tutti coloro che amano il liscio e i balli di gruppo. Sul palco principale si alterneranno dalle 21 alle 23 gli “Acquerello Sud” con la loro live music e, dalle 23 fino a tarda notte, Antonio Amato coinvolgerà il pubblico con l’amata ed internazionale pizzica salentina.