Con la seconda vittoria da professionista, del peso medio leccese, Antonio “El Dynamite”, si archivia l’edizione 2011 del “Gran Galà di Boxe”, in programma martedì scorso in Piazza Falconieri, evento pugilistico organizzato dalla Salento Boxe del Team Laudisa di Lecce, sotto l’egida della Fpi (Federazione Pugilistica Italiana) e patrocinato dalla Provincia di Lecce, Comune di Monteroni e Coni Lecce.

Il programma della manifestazione, ha proposto sei incontri maschili ed uno femminile. Dopo l’emozionante programma riservato agli atleti dilettanti, il “Gran Galà di Boxe” ha offerto al pubblico presente, l’atteso match-clou professionistico, tra il leccese Antonio “El Dynamite” Santoro e il 30enne ungherese Ferenc Sarkozi 2(ko 2)+2(ko1)+0 (portacolori della scuderia Petrany Box Promotion), accompagnato dal tecnico Ahila Iloòs.

Per il 28enne Santoro (in forza al team Conti Cavini), si è trattato del secondo match nei professionisti, dopo l’esordio vittorioso andato in scena lo scorso 11 giugno nel capoluogo salentino. Dopo l’esperienza nei Superwelter, Santoro questa volta si è cimentato con successo anche nella categoria Pesi Medi, avendo aumentato la sua massa muscolare di circa tre chili (kg 70).

Dopo l’ingresso dei due protagonisti, il match ha subito evidenziato un Santoro pronto e concentrato a mettere in difficoltà un avversario, il quale – in qualche sprazzo di gara – ha dimostrato di possedere numeri interessanti. “El Dynamite”, intelligentemente ha quindi cercato di intensificare la manovra scaricando diverse serie di colpi che hanno di fatto messo in seria difficoltà l’ungherese. L’arbitro De Palma, dopo aver valutato – in un paio di occasioni – lo stato di salute di Sarkozi, ad un minuto e venticinque secondi dall’inizio del terzo round (dei sei in programma), ha preventivamente messo la parola fine all’incontro decretando la vittoria per il salentino Santoro.

La corposa partecipazione del pubblico, è stata impreziosita dalla presenza del sindaco di Monteroni, Lino Guido, accompagnato da una delegazione dell’amministrazione comunale; inoltre da segnalare la presenza dei giornalisti sportivi Elio Donno ed Umberto Verri e delle principali testate televisive locali.

«È stato un match decisamente più insidioso rispetto all’esordio – commenta Santoro – Nonostante tutto, sono riuscito ad intascare la seconda vittoria nel professionisti e regalare al pubblico una grande gioia. Ringrazio tutto lo staff tecnico che ha lavorato durante la fase preparatoria al match ma al contempo devo fare un plauso agli sponsor i quali mi hanno permesso di poter essere presente sul ring allestito a Monteroni».

Raggiante per il risultato ottenuto anche il tecnico di Santoro, Toni Mannarini: «Come già anticipato da Santoro, questa sfida è stata decisamente più probante rispetto al debutto – spiega Mannarini – Anche se terminato prematuramente, il match ha riservato spunti interessanti e utili per il cammino di Santoro nei professionisti. Adesso contiamo di poter organizzare entro la fine dell’anno, ancora un paio di incontri con Santoro, propedeutici per dare continuità con l’elite della boxe sia per “El Dynamite” ma soprattutto per il pubblico salentino».

.

Ecco i risultati dei match sottoclou:

Matteo Lala, Junior, kg 68 (Amici del Pugilato, Lecce) è uscito dal ring subendo la vittoria (ai punti) di Andrea Murri, Junior, kg 60 (Pug. Quero-Chilorio, Taranto)

Pareggio invece tra Antonio Madìa, Elite III Serie, kg 68 (Pugilistica Merico, Pulsano) e Antonio Corvaglia, Elite III Serie, kg 68 (Boxe Iaia, Brindisi)

Sconfitta ai punti per Matteo Preste, Elite III Serie kg 68 (Pugilistica San Donaci) al termine del match contro Cristian Morrone, Elite III Serie, kg 70 (Pug. Quero-Chilorio, Taranto)

Matteo Indino, II Elite Serie, kg 81 (Salento Boxe, Lecce) è riuscito a superare (ai punti) Roberto De Cillis, Elite III, Serie kg 81 (Acc. Pug.-Boxe Lecce)

Vittoria per Andrea Sparapane, Junior kg 60 (Salento Boxe, Lecce) al termine della sfida contro Gioele Vangeli, Junior kg 61 (BeBoxe, Copertino)

Nell’atteso match femminile, Eleonora Quarta, Elite II Serie, kg 60 (Salento Boxe, Lecce) non è riuscita a superare Anna Lisa Brozzi, Youth, kg 60 (Olimpic Romans Boxe, Manziana Roma), nonostante l’incessante sostegno del pubblico monteronese. Al termine della sfida, le due atlete hanno potuto raccogliere gli applausi dei presenti, i quali hanno potuto apprezzare l’impegno, il coraggio e la determinazione delle due ragazze impegnate sul quadrato: il giusto prologo prima della sfida Santoro vs Sarkozi.       

Commissario di riunione: Sebastiano Sapuppo (Le)

Arbitri: Giuseppe De Palma (Ba), Angelo Calìa e Claudio Nitti (Ta)

Medico di servizio: dott. Ernesto Malorgio

Cronometristi: Claudio Mazzotta e Luca Sapuppo della Ficr “G. Dolce” di Lecce

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici + 18 =