“Nessuno sconto per gli italiani residenti all’estero in tema di tassazione delle rendite finanziarie”. Lo chiede la senatrice Adriana Poli Bortone, presidente di Io Sud, accogliendo positivamente la disponibilita’ del governo, annunciata da Tremonti, di aumentare al 20% la tassazione sulle rendite finanziarie.

“Su questo – spiega – non ci deve essere nessuna forma di agevolazione per chi, pur di non pagare le tasse, ha portato fuori i soldi”.

“Per il resto, – aggiunge la parlamentare – la ricetta di Tremonti ci va bene, soprattutto per quanto riguarda gli interventi sui costi della politica, sulla lotta all’evasione fiscale, sull’accorpamento delle festivita’ alle domeniche. Questa ricetta sarebbe stato meglio pero’ averla avuta a Luglio, sarebbe stato possibile avere un confronto maggiore e piu’ produttivo”. In merito alla patrimoniale, secondo Adriana Poli Bortone, “non e’ utile in questo momento dividersi tra chi la vuole e chi non la vuole, ma dovremmo riprendere quei temi cosi’ cari alla destra e assolutamente attuali dell’utilizzo del capitale in funzione sociale e della partecipazione dei lavoratori non solo agli utili ma alla gestione stessa dell’azienda”.

“Questo – conclude – e’ l’unico modello nel quale ci riconosciamo, per evitare che gli individui e i territori si dividano tra sempre piu’ ricchi e sempre piu’ poveri”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 3 =