”L’idea di spolpare il salario dei lavoratori pubblici, gia’ stremati dal caro-vita e dal taglio feroce operato al welfare, l’idea della liberta’ di licenziare, l’idea di colpire sempre e comunque i ceti medio-bassi: sono le uniche idee chiare di questo governo, che fino ad ieri ha negato la crisi.

Ma sono anche delle provocazione che vanno respinte con durezza”. Lo afferma Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Liberta’, commentando le comunicazioni del ministro Tremonti. ”Un governo impresentabile – prosegue il leader di Sel – ha portato l’Italia verso il declino e la decrescita. Ora corriamo verso un futuro buio fatto di precarieta’ e poverta’. E’ giunta l’ora – conclude Vendola – di mobilitare le migliori forze del Paese per cacciare Berlusconi e voltare pagina”.

CONDIVIDI