È  stata arrestata dai carabinieri Valentina Carrozzo, la donna che la notte scorsa è piombata con la sua ‘Smart’, che guidava in stato di ebbrezza, su un gruppo di giovani, uccidendo una turista bolognese e ferendo un suo amico, ricoverato in ospedale a Lecce in prognosi riservata.

L’arrestata e’ una commessa ventiquattrenne di Salice Salentino ed e’ accusata di omicidio colposo, lesioni personali e omissione di soccorso. L’alcoltest compiuto sulla donna ha riscontrato un tasso alcolemico di primo livello (il piu’ lieve) su una scala di tre. L’arresto e’ avvenuto al termine degli accertamenti compiuti dai militari su delega dal pm di Lecce Paola Guglielmi. Dopo l’impatto, la donna che era alla guida della Smart, e che stava trascorrendo anche lei le vacanze a Torre Lapillo, non si e’ fermata a prestare soccorso ma e’ tornata a casa dove è stata rintracciata poco dopo dai carabinieri della stazione di Porto Cesareo e della compagnia di Campi Salentina.
”Non li ho proprio visti, i pedoni sulla strada”: così ha risposto – a quanto si è saputo – la donna agli investigatori che l’hanno rintracciata poco dopo l’incidente nella sua casa di vacanza a Torre Lapillo, la donna ha detto di non essersi proprio accorta dei due pedoni che attraversavano la strada e che aveva investito, per questo si era allontanata dal luogo dell’incidente.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 1 =