Due giorni di celebrazioni, civili e religiose, per festeggiare il patrono san Domenico di Guzman, il cui culto fu introdotto a Cavallino dalla marchesa Beatrice d’Acquaviva nel XVII secolo

 I festeggiamenti partiranno domani sera, 3 agosto 2011, con la solenne processione che partirà dalla chiesa del Convento e percorrerà le vie cittadine alle ore 19. Al rientro, la Santa Messa in piazza Castromediano celebrata da Sua Eminenza il Cardinale Salvatore De Giorgi e il trasferimento della statua del Santo nella chiesa madre. Sempre in fatto di celebrazioni liturgiche, giovedì 4 agosto alle 19 la celebrazione della santa messa nella chiesa madre con la partecipazione dell’Arcivescovo Metropolita di Lecce Monsignor Domenico Umberto D’Ambrosio.
Quanto ai festeggiamenti civili, domani 3 agosto suonerà il concerto bandistico “La cittadella dei ragazzi – Santa Caterina di Nardò” diretta dal maestro Giovanni greco. Il 4 agosto invece, suoneranno i concerti bandistici Città di Racale, diretto dal maestro Grazia Donateo e Città di Conversano  “Piantoni” diretto dal maestro Vincenzo Cammarano. Le vie del centro sono illuminate dalla ditta Palma di Giurdignano. L’alba dei giorni di festa sarà salutata dai fuochi d’artificio della ditta Pascali da Castrì.
La statua del Santo sarà poi ricondotta nel castello ducale, dove è custodita durante l’anno, domenica 7 agosto 2011.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quindici + dodici =