“Oggi ho scritto ai presidenti delle Regioni del sud per dire che quando lavoriamo insieme, facciamo squadra, otteniamo dei risultati tanto piu’ se facendo squadra troviamo un interlocutore nel governo centrale. In questo caso il ministro Fitto e’ stato un buon interlocutore nel governo centrale”.

Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha annunciato cosi’ ai giornalisti l’invio di una lettera ai presidenti delle regioni del mezzogiorno all’indomani dello sblocco dei fondi Fas da parte del Cipe. “Tutti hanno visto che si e’ aperto un varco nel rapporto tra i governi regionali, soprattutto – ha sottolineato – tra le regioni del sud e il governo nazionale. Questo varco e’ molto frutto del lavoro paziente, riservato e dell’intesa che vi e’ stata tra il ministro Fitto e me. Questa intesa ci consente finalmente di chiudere l’annosa querelle relativa ai fondi Fas, che sono risorse destinate alle infrastrutture strategiche del mezzogiorno di Italia. Noi abbiamo chiuso ieri la prima parte della partita, abbiamo portato il primo assegno cospicuo, dobbiamo guardare con fiducia al salvadanaio che abbiamo”. Vendola ha, quindi, riferito ai giornalisti che “con il ministro Fitto, noi regioni del sud ora dobbiamo chiedere di poter rompere il salvadanaio, altrimenti quelle risorse restano congelate. Per poterlo rompere – ha spiegato – bisogna che vengano modificate le regole sul Patto di Stabilita’: noi abbiamo tanti soldi e non li possiamo spendere. Questo e’ veramente paradossale in una situazione come questa”. “La mia iniziativa di oggi e’ dire alle regioni del sud: torniamo a fare squadra, smettiamola di farci raccontare malevolmente dagli altri, raccontiamo noi – ha detto il presidente – le nostre ambizioni e prendiamo il vezzo buono di parlare noi del sud, stabiliamo contatti strutturali e solidi con chiunque a Roma abbia intenzione di ascoltare le nostre ragioni. Oggi – ha aggiunto – che e’ una buona giornata, dobbiamo poter impegnarci perche’ ci siano domani e dopodomani esempi altrettanto positivi per il sud”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove + tre =