Il Presidente della Provincia Antonio Gabellone ha inviato in mattinata un telegramma urgente, destinato al Governatore della Puglia On. Nichi Vendola, chiedendo la sospensione delle scadenze imposte in questi gorni dalla stessa Regione Puglia per la presentazione delle osservazioni degli enti al Piano Regionale delle Coste; “un’iniziativa

destinata a consentire – spiega il Presidente Gabellone – il giusto e consapevole coinvolgimento di tutte le realta’ locali coinvolte in questo importante strumento, che di certo non puo’ vedere la luce in tempi cosi’ stretti e senza l’adeguata consultazione degli gli attori coinvolti nelle problematiche delle nostre coste”.

“Invitare la Regione a prorogare di qualche settimana i termini per la presentazione delle osservazioni al Piano – commenta ancora Gabellone – credo risponda anche alla volontà di piu’ ampia partecipazione possibile che la Giunta Vendola e lo stesso Presidente sostengono sempre di voler perseguire, almeno come dimostrazione di intenti, offrendo alla Provincia di Lecce la possibilita’ di raccordare le esigenze dei territori coinvolti in questo importante Piano, facendo sintesi delle loro aspettative e delle loro priorita’ a tutela delle coste”.

“A seguito della pubblicazione sul BURP n° 122 del 3 agosto 2011 della Delibera Consiliare n° 1663 del 19 luglio 2011, relativa all’adozione definitiva del Piano Regionale delle Coste, – scrive Gabellone nel testo vero e proprio del telegramma – , considerata la valenza strategica di tale Piano e stante i tempi ristretti che potrebbero inficiare la piu’ puntuale e ampia partecipazione da parte della Provincia di Lecce e degli enti locali interessati a far pervenire osservazioni e proposte integrative, si rivolge pressante invito a voler posporre il termine di cui all’art. 6 comma 6 della Legge Regionale 17/06”.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.