“La Provincia di Lecce – spiega l’Assessore Provinciale al Lavoro Ernesto Toma – ha contribuito in maniera determinante alla soluzione di questa allarmante vertenza sociale che coinvolge centinaia di immigrati,

mettendo già da questa mattina a completa disposizione il Centro per l’Impiego di Nardò, dove si stanno ricevendo le “liste” degli immigrati. Inoltre, l’Amministrazione Provinciale, pur non essendo chiamata in causa da deleghe dirette e da responsabilità specifiche, ha sentito il dovere morale di finanziare con 16mila Euro del proprio Bilancio (15mila in arrivo dai fondi regionali) l’adeguamento e la migliore organizzazione dell’attività del campo di Nardò-Boncuri, grazie anche alle sollecitazioni, alla sensibilità umana e all’attenzione costante rivolta al problema dell’Assessore Provinciale alle Attività Produttive Salvatore Perrone. La Provincia di Lecce, ancora una volta, ha dimostrato di voler affrontare i problemi del Salento con senso di responsabilità, umanità e tempestività. Siamo consapevoli – prosegue Toma – che l’allarme sociale scatenatosi in questi mesi riveste nel complesso più problematiche, dal disagio dei lavoratori al loro sfruttamento e a bieche forme di caporalato. Per questo continueremo a sollecitare, anche a livelli istituzionali sempre più alti, nuovi e più corposi interventi necessari a concludere positivamente questa drammatica vicenda”.