“Condividiamo pienamente lo spirito del provvedimento e ce la sentiamo di sostenere un disegno di legge in questo senso”. Lo afferma Adriana Poli Bortone, presidente nazionale di Io Sud. Si tratta di un “richiamo alla responsabilita’ -aggiunge- e di una norma che va nella direzione di una maggiore giustizia su una questione

tremendamente attuale che vede in moltissimi casi i pirati della strada farla assolutamente franca, sia per alcuni difetti di applicazione delle norme gia’ in vigore, sia per l’assenza di norme. Quindi il provvedimento annunciato da Palma e Maroni riempie, in questo caso, un vuoto legislativo”. Secondo l’Associazione sostenitori amici della Polizia stradale nel nostro paese ogni anno quasi 5mila persone perdono la vita in seguito a scontri stradali, e si stima che almeno un terzo di questi sia riconducibile alla fattispecie dell’ omicidio stradale, moltissimi in piu’ rispetto agli omicidi commessi con arma da fuoco o da taglio, “quindi -conclude Poli Bortone- non vogliamo che uccidere con una macchina o un camion continui a essere molto piu’ semplice che uccidere con le armi”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 + 2 =