Per la sua quattordicesima edizione, e per la prima volta nella sua storia, il Concertone di Melpignano di sabato 27 agosto sarà visibile su Facebook grazie alla diretta trasmessa da SalentoWebTv (la web tv che cura l’intera distribuzione online dei video del festival e l’attività social dell’evento).

Si tratta del primo evento italiano di queste dimensioni trasmesso in diretta sul social network. Il festival fa dunque un ulteriore passo avanti verso il coinvolgimento di un pubblico sempre più ampio, sparso in tutto il mondo.

Oltre alla tradizionale diretta televisiva (quest’anno in esclusiva su Telenorba e sul Canale 510 di Sky), gli internauti potranno godere dello spettacolo direttamente dalla pagina di Facebook e commentare le esibizioni in tempo reale.  La diretta sarà visibile sulla pagina Fb ufficiale de La Notte della Taranta e sul sito www.lanottedellataranta.it, oltreché sul sito web di Repubblica che trasmetterà il Concertone in diretta attraverso il segnale di SalentoWebTv. Il Concertone, infine, sarà seguito con post in diretta anche da XL, il mensile di Repubblica interamente dedicato alla musica, con i commenti in tempo reale del direttore Luca Valtorta e della redattrice Valeria Rusconi.

APPLICAZIONI IPHONE E SMART PHONE
Quest’anno inoltre, accanto all’applicazione “Taranta” per  iPhone,  il dispositivo palmare prodotto da Apple, grazie alla quale si potrà scaricare e consultare il programma de La Notte della Taranta, leggere la storia del festival e le biografie degli artisti che si esibiscono sul palco,  guardare foto e video, è anche disponibile l’applicazione “La Notte della Taranta” su piattaforma Android per smart phone e tablet.

Nella sezione “fun” sono inoltre presenti i link ai video della Taranta, uno screensaver con le foto dei migliori artisti che sono stati presenti al festival negli scorsi anni e la possibilità di inviare e-cards per invitare gli amici alla Notte della Taranta.

Dopo il successo ottenuto nel 2010, inoltre, torna anche il tamburello virtuale interattivo che suona agitando il proprio iPhone o Smart Phone o tamburellando con le dita sul touch screen, simulando gli originali tamburelli salentini.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × uno =