“La presidente della Consulta per le Politiche Familiari dell’UdC, Enza Lala e il consigliere comunale UdC, Wojtek Pankiewicz rivolgono al sindaco Perrone un accorato appello a intervenire su SGM affinchè la domenica e il 15 agosto sia aumentata la frequenza delle corse dei bus per la marina di San Cataldo.”

Lo comunicano in una nota Enza Lala e il consigliere comunale UdC, Wojtek Pankiewicz.
Lala e Pankiewicz lamentano il fatto che la domenica i bus per San Cataldo sono strapieni e si sta schiacciati come sardine, uomini, donne e bambini in condizioni disumane (invitano gentilmente i media a documentare ciò con foto e TV) per cui chiedono, a partire da domenica prossima, un aumento del numero delle corse. Affermano, inoltre, che è stato loro segnalato che gli autisti fungono anche da controllori ed è capitato più di una volta di assistere da parte dei viaggiatori, per lo più miti famiglie, a vivaci e pericolosi litigi con qualche exracomunitario che non voleva pagare il biglietto. Chiedono perciò che immediatamente per questo scorcio d’estate si inseriscano per motivi di sicurezza appositi controllori in aggiunta agli autisti. “I cittadini hanno diritto a raggiungere il mare in condizioni di decoro e di sicurezza” hanno affermato Lala e Pankiewicz.
Chiedono poi che alle varie fermate si ripristinino le tantissime tabelle ormai fuori uso, che contengono orari e percorsi.
Chiedono, infine, una riduzione del tempo delle corse dagli attuali 40 a 10/15 minuti per incentivare l’uso del trasporto pubblico che, in queste condizioni, continuerà ad essere utilizzato solo da una sparuta minoranza di cittadini.
Rilevano la totale inesistenza da parte dell’Amm.ne comunale di una politica dei trasporti e della mobilità urbana. Invitano, infine,  il sindaco a liberarsi dall’ossessione mediatica che lo induce quotidianamente a sommergere i cittadini con diluvi di comunicati e conferenze stampa e a dare, invece, risposte ai loro bisogni.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sette + tre =