“Nell“Nell’ultimo scorcio dell’estate abbiamo appreso dalla stampa locale che sono pronti a scendere in campo numerosi aspiranti alla poltrona di sindaco di entrambe gli schieramenti politici. “ sono le parole del vicepresidente del consiglio comunale Antonio Lamosa nel dibattito sulle primarie del centrodestra.

“La nostra città non è formata solo da quattro-cinque personaggi che creano da un giorno all’altro un movimento politico senza il relativo radicamento sul territorio e che tentano a tutti i costi di ottenere un po’ di visibilità. Si tratta di fenomeni che danneggiano la politica vera, quella con la P maiuscola. Il problema reale che nessuno sembra oggi voler comprendere o fa finta di non voler capire, è che i cittadini hanno bisogno di sicurezza nei comparti più delicati della vita, quali il lavoro e il sociale.
La politica – continua – non è fatta di proclami ma di piccole cose che si realizzano giorno per giorno, avendo chiara, ovviamente, una visione strategica dello sviluppo del territorio. 
Per quanto riguarda il centrodestra, non solo il nostro gruppo Lecce città del Mondo e l’intero Pdl,  ma anche le diverse espressioni della società civile che operano da anni a Lecce hanno condiviso e continuano a condividere il percorso tracciato dall’Amministrazione Perrone, peraltro in un periodo di difficoltà estrema e di profonda crisi.
Come gruppo consiliare – conclude infine – siamo favorevoli all’allargamento della coalizione e al contributo di altre personalità ma a patto che le stesse abbraccino integralmente il  programma tracciato dal nostro sindaco. Ben vengano, dunque, anche da noi le primarie, ma senza che nessuno ponga veti sui singoli candidati”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.