Che fossero più civili i cani dei loro stessi padroni non è una novità, ma addirittura trasformare i dogtoilet in dei cesti per l’immondizia significa non avere rispetto per se stessi e per la propria città.

I dogtoilet erano delle vere e proprie toilet per cani, contenenti tutto il necessario per la pulizia del proprio animale e per le strade, sponsorizzati nel mese di maggio e messi a disposizione di tutti il 14 luglio scorso. L’iniziativa fu promossa dall’assessore all’Igiene Urbana e al Randagismo Alfredo Pagliaro. Il 22 agosto i dogtoilet son già diventati  dei  veri e propri cesti per la spazzatura, contenenti carte, bottiglie di plastica e quant’altro. Che siano stati i cittadini leccesi o i milioni di turisti che hanno invaso la città, tanto da paragonare la città del Barocco alle grandi città d’Italia per la quantità di stranieri pervenuta nel Salento nel mese di agosto, non ha importanza.

Stiamo parlando di inciviltà in generale. Trasformare un qualcosa diretto a salvare il decoro ambientale e la pulizia della città in un ammasso di immondizia è qualcosa di allucinante. Certo è che non ci si aspettava che tutti i cittadini rispettassero la direttiva emanata dal comune, ma neanche ci si aspettava di ottenere l’esatto contrario.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 1 =