La Giunta comunale di Palazzo Carafa, nella seduta di oggi, 8 agosto 2011, ha approvato il rendiconto di gestione 2010, che ha fatto registrare un avanzo di competenza di 3 milioni e 190mila euro circa: questo ha permesso di ridurre il disavanzo di amministrazione, che nel 2009 era di 10 milioni e 800mila euro,  a 7.945mila euro.

Un altro step importante, dunque, verso il risanamento delle casse comunali, commenta il sindaco di Lecce Paolo Perrone: “Le misure intraprese dalla nostra amministrazione comunale, sia strutturali (si pensi alla rinegoziazione dei Boc comunali, al riequilibrio della Lupiae servizi, all’azione di nullità del leasing per gli uffici giudiziari di via Brenta) che straordinarie (alienazioni patrimoniali, finanziamento dei debiti fuori bilancio), continuano a produrre benefici per la situazione finanziaria di Palazzo Carafa. Malgrado questo l’amministrazione continua, seppure faticosamente, anche negli interventi che portano sviluppo alla città: basta considerare i cantieri aperti in tutta Lecce”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque + diciassette =