“L’unica cosa positiva è che questo bazar insopportabile sia finito.” Lo afferma il Consigliere Comunale del’UdC, Wojtek Pankiewicz. “La mia solidarietà va ai commercianti leccesi per gli ingiusti disagi che hanno dovuto sopportare e il mio vivo apprezzamento alle forze dell’ordine per la loro efficace azione.

Complimenti alla Giunta Perrone per essere riuscita a infliggere un colpo letale ad una festa patronale che tantissimi cittadini leccesi e salentini aspettavano con ansia quasi fosse un periodo natalizio di fine estate. E’ stata quest’anno – continua Pankiewicz – il festival del cattivo gusto, della confusione, dei decibel impazziti, un suk arabo che ha indignato i leccesi e profondamente deluso i turisti. Il tutto in un’atmosfera cupa, buia, triste per imperdonabile mancanza di luminarie in viale Lo Re, viale Marconi, via XXV luglio ecc.. Sarebbe bastata una manciata di euro distolta da qualche ridicolo evento programmato per mettere qua e la qualche palo e creare un’atmosfera più festosa.
Se la festa deve essere questa, che ci ha fatto vergognare con i turisti, meglio allora prevedere solo i festeggiamenti religiosi. Ma, l’anno prossimo, per fortuna, ci sarà una nuova Amministrazione, che, sono certo, saprà ripensare la festa, organizzandola con maggiore attenzione, facendone un momento di riscoperta della leccesità, di aggregazione sociale, di eventi di qualità coerenti con una città d’arte. Un momento che esalti l’immagine di Lecce.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

undici − undici =