“Malcom X: A life of Reinvention” di Manning Marable riapre il caso sulla figura discussa e carismatica del leader nero Malcom Little, meglio noto con il nome di Malcom X.
Considerato tra i più personaggi più controversi del XX secolo, il predicatore fu freddato durante un comizio nella Audubon Ballroom ad Harlem nel 1965 per mano di alcuni sicari appartenenti alla medesima setta della quale – almeno in un primo momento – era stato simpatizzante e portavoce: la Nation of Islam (N.O.I).

Personaggio radicale, estremo, Malcom X incarnò lo spirito del paladino vendicatore, divenne precursore teorico del movimento nero delle Black Panther e anelò la definitiva scissione fra le razze.
Era la faccia ribelle e spregiudicata della gente di colore bistrattata dalla società americana del post-maccartismo. Qualcuno ha azzardato in tempi recenti l’ipotesi che senza Malcom l’America non avrebbe avuto Obama.
Estremo in ogni dichiarazione, criticò duramente l’atteggiamento moderato del “rivale” Martin Luther King “Ci sono cose ben più importanti del diritto di sedersi insieme ai bianchi in un ristorante”, affermò una volta.
Restò del tutto indifferente all’assassinio di Kennedy dichiarò cinicamente “se l’è meritato”.
Il rifiuto di scendere a compromessi – la X posta dopo il nome rappresentò la ferma volontà di eliminare qualunque legame anagrafico con i padroni bianchi che usavano ribattezzare gli schiavi delle piantagioni – e la rabbia dei suoi discorsi sono ormai storia.
Pubblicato postumo da Marble (scomparso nello scorso Aprile), “Malcom X: A life of Reinvention” è frutto di oltre quarant’anni ricerche condotte presso il dipartimento di studi afroamericani della Columbia University; il volume mira a gettare nuova luce sul caso, regalando inattese e clamorose rivelazioni. Qualcuno ha avanzato l’ipotesi (remota, a dire il vero) che il caso possa essere riaperto.
L’inchiesta di Manning Marble squarcia il velo di omertà e di poca chiarezza che fino ad oggi ha circondato l’omicidio del predicatore nero, ricostruendo minuziosamente la scena del delitto, il contesto storico e avvalendosi di preziose e inedite testimonianze. Da leggere.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 5 =