Il giudice per  le indagini preliminari Ines Casciaro non ha convalidato l’arresto di Roberto Lorubio, 62enne di Martano, accusato di tentato omicidio per aver esploso due colpi di fucile contro il vicino.

L’uomo ha spiegato di non aver avuto l’intenzione di uccidere il vicino, ammettendo di aver sparato due colpi in aria perché provocato dal vicino, che gli avrebbe detto “spara spara” dopo aver spento il barbecue con una pompa dell’acqua