La Tenenza della Guardia di Finanza di Maglie ha concluso un accertamento fiscale nei confronti di una società di un comune della circoscrizione, operante nel settore delle costruzioni edili, avviato al fine di verificare il corretto assolvimento degli obblighi derivanti dalla vigente normativa fiscale.

Nonostante il contribuente avesse omesso, nel tempo, la presentazione delle prescritte di-chiarazioni dei redditi e I.V.A., la ricostruzione documentale dei militari delle Fiamme Gialle, riferita in particolar modo a numerose fatture emesse dalla società, ha permesso di accertare una sottrazione di materia imponibile per complessivi € 1.700.000,00, l’omesso versamento dell’I.RE.S. (Imposta sul reddito delle società ex I.R.PE.G.) per circa € 600.000,00,  di I.V.A. per circa € 250.000, oltre all’I.R.A.P. (Imposta Regionale sulle Attività produttive) dovuta sui ricavi non dichiarati per circa € 70.000,00.

La condotta omissiva dell’impresa, concretizzatasi nella commissione di numerose e ripetute violazioni di natura fiscale e penale, ha formato oggetto di segnalazione all’Agenzia delle Entrate di Lecce e di denuncia alla Procura della Repubblica di Lecce, per omessa dichiarazione fiscale prevista e punita dall’art. 5 del D.L.vo 74/2000.