I militari del nucleo sminamento difesa antimezzi insidiosi, di Taranto, reparto specializzato della Marina Militare, hanno fatto brillare questa mattina una mina antinave contenente una forte carica esplosiva.

Il residuato bellico, rinvenuto a circa mezzo miglio dal porto di Otranto, è risultato essere una mina da ormeggio di fabbricazione tedesca, molto utilizzata nella seconda guerra mondiale, caricata con ben 350 kg di tritolo, esplosivo altamente resistente e potente, pronto ad esplodere. La sicurezza del tratto di mare interessato dal recupero e brillamento dell’ordigno, e’ stata garantita dalla motovedetta CP 809 della Guardia Costiera, di stanza presso l’ufficio circondariale marittimo di Otranto.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due + quindici =