Forbici, chiavi e macchine da cucire cambiano vita e si trasformano in strumenti musicali. Con le detenute del Carcere Borgo San Nicola di Lecce e gli artisti Sound Res, si avvia questa nuova esperienza firmata Made in Carcere, a cura del collettivo newyorchese Found Sound Nation. 

Sound Res è un progetto di residenza, un festival e una summer school che opera da anni nel territorio salentino, portando in risalto oltre a nomi noti anche artisti emergenti, portando la musica dove di solito non arriva, generando incontri, alla scoperte e una profonda conoscenza e attivazione di processi creativi nel territorio.   Dalla collaborazione tra Officina Creativa, Sound Res e Musagetes Foundation (Canada, legata agli inventori del telefono Blackberry), nasce il progetto sonoro realizzato con Made in Carcere, che coinvolge gli artisti del “Found Sound Nation”, un collettivo newyorkese eclettico dal forte impegno sociale che attraverso laboratori musicali nelle scuole, nei carceri, con giovani e anziani, e con la collaborazione di organizzazioni sociali, festival musicali e artisti in tutte le discipline, creano una “nazione musicale immaginaria” che trascende i confini geografici, linguistici, politici.    La performance, che si terrà presso la struttura di reclusione Borgo San Nicola di Lecce e il cui accesso sarà limitato al pubblico invitato, sarà il risultato del laboratorio musicale di esplorazione di suoni, voci e storie raccolti da Christopher Marianetti (fisarmonica, piano), Jeremy Thal (french horn) ed Elena Moon Park (violino e ukelele) con le donne detenute.  Il lavoro porterà alla realizzazione di materiale multimediale, la cui vendita sosterrà il progetto Made in Carcere e finanzierà l’acquisto di macchine da cucire e altri strumenti di lavoro per Donne in situazione di disagio.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 + 6 =