Giovedì 11 agosto in Piazza Vittoria, si apre il Festival de La Notte della Taranta, prima tappa dell’itinerario che condurrà al Concertone del 27 agosto a Melpignano.

Appuntamento con la tradizione della musica salentina che rivive, incontra la contemporaneità, si offre al grande pubblico e che, come ogni anno, affolla questo evento diventato un irrinunciabile appuntamento nella geografia dei grandi concerti dal respiro internazionale.

Giunto alla sua quattordicesima edizione, dedicato quest’anno alla memoria del grande cantore Uccio Aloisi, scomparso lo scorso ottobre, il più grande festival musicale dedicato al recupero e alla valorizzazione della pizzica salentina è promosso e organizzato dalla Fondazione La Notte della Taranta, con Regione Puglia, Provincia di Lecce, Unione di Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella.

Il festival itinerante prenderà il via giovedì 11 agosto, com’è ormai consuetudine, dalla Piazza Vittoria di Corigliano d’Otranto. Sul palco si alterneranno Fonarà, Stella Grande e Anime Bianche, che cederanno il passo a Daniele Durante e al suo progetto “Salento Mediterre”; ospite d’eccezione di Durante sarà il figlio Mauro, affermato e valente violinista e tamburellista da qualche anno alla guida del Canzoniere Grecanico Salentino. Chiuderà la serata l’Antonio Amato Ensemble che proporrà canti d’amore e di lavoro e le tradizionali pizziche, accompagnato da un gruppo di sei giovanissimi tamburellisti.

Giovedì 11 agosto
CORIGLIANO D’OTRANTO – Piazza Vittoria
Fonarà
Stella Grande e Anime Bianche
Daniele Durante ospite Daniele Durante
Antonio Amato Ensemble

FONARÀ
Fonarà (dal grìko, ad alta voce) è un gruppo di musica popolare formatosi nel 2008 a Corigliano su idea di Vito Donno. Propongono un repertorio di canti popolari e brani inediti, parte dei quali contenuti nel nuovo disco “Bellu ci balla” di recente pubblicazione.

STELLA GRANDE E LE ANIME BIANCHE
Ispirazione poetica e suoni della tradizione si coniugano nel lavoro di Stella Grande e Anime Bianche, tra le nuove realtà della riproposta musicale del territorio. Gli strumenti utilizzati, l’intensità dell’interpretazione e una spiccata teatralità puntano a un crescente coinvolgimento ritmico ed emotivo del pubblico.

DANIELE DURANTE ospite MAURO DURANTE
Dopo aver interpretato per oltre trent’anni la riproposta della musica popolare con il Canzoniere Grecanico Salentino, Daniele Durante presenta “Salento Mediterre”, progetto nato dalla consapevolezza che le vie dei canti e i sentieri della musica che si incrociano nell’area del Mediterraneo, pur parlando lingue diverse e suonando strumenti diversi, comunicano, si riconoscono, interagiscono e solidarizzano. Il Salento viene dunque visto come culla naturale delle tradizioni popolari e al contempo luogo per nuove forme di sperimentazioni musicali. Ospite di Durante in questa tappa di apertura sarà il figlio Mauro, violinista, tamburellista e grande conoscitore della tradizione popolare che proprio dal padre ha ereditato un ricchissimo bagaglio artistico oltreché le redini del Canzoniere Grecanico Salentino, di cui è alla guida dal 2007.

ANTONIO AMATO ENSEMBLE
Antonio Amato è un cantore che ha appreso in famiglia le modalità del canto popolare. Il repertorio del suo Ensemble spazia dai canti d’amore a quelli di protesta, dai canti di lavoro alle pizziche. Con il suo gruppo, Amato si pone l’obiettivo di rileggere il repertorio della musica tradizionale salentina con uno stile raffinato ed elegante. La sua poetica trova la massima espressione nell’album “Furtuna”, uscito lo scorso anno, nel quale convivono canti tradizionali, riletti e reinterpretati, e brani inediti. Nel concerto di Corigliano, Antonio Amato sarà affiancato da sei giovanissimi tamburellisti che hanno appreso direttamente dal cantore l’arte della percussione. Cresciuti musicalmente nell’ambito dell’Associazione Culturale “Amici della Musica”, i sei giovani tamburellisti hanno già partecipato a numerosi concerti e manifestazioni nazionali, rivelandosi come giovani promesse della musica tradizionale salentina.

I concerti avranno inizio ogni sera alle 21.30