La Provincia di Lecce contribuisce ad innescare un processo di crescita del settore ittico, per aumentarne la competitività e promuoverne le produzioni. E’ questo il senso del progetto “M.itt.i.co!” (Azioni di valorizzazione e promozione di prodotti ittici per lo sviluppo di nuovi mercati e l’informazione del consumatore), di cui la Provincia di Lecce è l’Ente capofila, che è stato finanziato per oltre 1 milione di euro dalla Regione Puglia

“M.itt.i.co!”, che rientra nel bando regionale – Misura 3.4 “Sviluppo di nuovi mercati e campagne rivolte ai consumatori” del Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013, è promosso dalla Provincia di Lecce  assieme a partner locali (Province di Bari, Brindisi, Foggia, Taranto, Barletta-Andria-Trani) e ad associazioni di categoria (Agci-Agrital, Federcoopesca-Confcooperative, Federpesca, Legapesca, Unci Pesca, Associazione Piscicoltori Italiani).

“Questo progetto si pone in continuità con gli indirizzi programmatici della Provincia e conferma il grande impegno che profondiamo per il comparto della pesca, attivandoci anche con risorse esogene”, dichiara l’assessore provinciale alle Risorse del mare Francesco Pacella. “In particolare, si intende attuare una campagna di promozione coordinata ed omogenea su ampia scala, finalizzata alla valorizzazione del pesce locale fresco e trasformato, rivolto con particolare attenzione ai giovani in età scolare ed ai medici di base, attraverso una serie di azioni da realizzare sull’intero territorio regionale”, prosegue l’assessore.“Uno degli aspetti più interessanti del progetto è proprio quello della sensibilizzazione all’uso del pesce fresco e locale, a scapito di quello di importazione o taroccato”, conclude Pacella.

E proprio in tema di pesca e risorse del mare, inoltre, ieri mattina il Consiglio provinciale, all’unanimità, ha approvato la costituzione dei  Gruppi di Azione Costiera (Gac) denominati “Gac Jonico-Salentino” e “Gac Adriatico-Salentino”, soggetti misti pubblico-privati, capaci di interfacciarsi con le imprese del territorio e gli organi istituzionali nazionali ed europei per partecipare ai bandi ed attrarre risorse.

Nello specifico il Gac Jonico-Salentino” è costituito dalla Provincia di Lecce, Legapesca, Agci, Agrital, Federcoopesca, Federpesca, Unci Pesca e dai Comuni di Porto Cesareo, Galatone, Nardò e Gallipoli. Invece, il “Gac Adriatico-Salentino” è costituito dalla Provincia di Lecce, Legapesca, Agci, Agrital, Federcoopesca, Federpesca, Unci Pesca e dai Comuni di Vernole, Melendugno, Otranto, Santa Cesarea Terme, Castro e Diso.