ovedì 25 agosto 2011 alle ore 21.00, a  Porto Cesareo presso la torre costiera di Torre Lapillo, l’Associazione Culturale “Ardire” metterà in scena la commedia “L’uomo , la bestia e la virtù” di Pirandello. 

Si tratta di una compagnia di giovani attori salentini, tutti tra i 18 e i 25 anni, che da circa sei anni mettono in scena nei vari teatri locali opere popolari tipiche della cultura salentina e testi d’autore.

La commedia, che tocca delle punte di alta comicità, si  stabilizza sui toni di un feroce farsesco.

Protagonista della commedia  è il professor Paolino ipocrita perbenista, che segretamente intesse una relazione con la signora Perella riflesso di sbiadita virtù, che indossa la maschera di una morigerata e pudica madre di famiglia, abbandonata dal marito, capitano di marina che appare agli occhi della gente come la “bestia” e convive con una donna a Napoli e, nelle rare occasioni in cui incontra la moglie rifiuta di avere rapporti con lei.

Amara satira della gabbia di moralità in cui è costretto a rinchiudersi l’uomo