Dopo le tappe di Lecce e Galatina, il festival itinerante de La Notte della Taranta torna nella Grecìa salentina e prosegue il suo viaggio fermandosi a Castrignano dei Greci. Una serata di musica che si aprirà nel segno della tradizione per poi passare alla contaminazione e all’incontro con i suoni e le atmosfere mediterranee, grazie alla presenza di due ospiti speciali, grandi conoscitori delle musiche dei rispettivi luoghi d’origine.

Primo a salire sul palco, il 17 agosto a Castrignano dei Greci (Zona 167), sarà il gruppo Astéria, nato nel 1993 su iniziativa di Giorgio V. Filieri (chitarra e voce solista), appassionato di cultura e tradizioni della Grecìa ed erede di una famiglia di musicisti tradizionali. Formato da cinque musicisti e quattro ballerini, il gruppo è da sempre impegnato nella tutela delle tradizioni dei paesi ellenofoni, come l’omonima associazione culturale all’interno della quale si è sviluppato. Propone un repertorio in cui il ritmo della pizzica e l’antico dialetto griko si fondono alle danze.

Subito dopo sarà la volta di una delle voci più intense e caratteristiche della riproposta salentina. Enza Pagliara arriverà sul palco di Castrignano insieme ad Antongiulio Galeandro e Gianluca Longo, che da sempre la assistono sul palco e in sede di arrangiamento del repertorio. Con loro, anche il cantante e musicista della Balagne Cecce Guironnet, con il quale Enza Pagliarà darà vita a un incontro tra il canto polifonico corso e quello salentino. A completare la formazione ci saranno il violoncellista Redi Hasa, Mario Grassi e Alessio Anzivino (presi in prestito dalla base ritmica del gruppo Fanfara Populara), e una partecipazione speciale di Papa Ricky, nome storico del raggamuffin salentino.
A chiudere sarà Mimmo Epifani, interprete illustre della tradizionale mandola alla “barbiere”. Virtuoso del mandolino, ha appreso la sua arte fin da bambino nella barberia di Maestro Costantino, a San Vito dei Normanni, perfezionando poi la tecnica dello strumento e contaminandola con le esperienze musicali più diverse. La sua collaborazione con Fausto Mesolella, che ospita sul palco de La Notte della Taranta, è cominciata con l’album “Zucchini Flowers” del 2008. L’eclettico chitarrista e compositore di Caserta, storico componente degli Avion Travel, ha scritto musiche per il cinema e ha all’attivo numerose collaborazioni che spaziano dal pop al jazz. Sul palco del festival, i due musicisti offriranno uno spettacolo inedito, presentando anche i brani dell’ultimo disco realizzato insieme, “From Naples With Love”, prodotto dalla Rai, che contiene le riletture di celebri brani della tradizione napoletana con nuovi e originali arrangiamenti.