Continua l’attività della Guardia di Finanza nel comparto della sicurezza prodotti. Sequestrata bigiotteria per circa 600 mila euro.
Nuova operazione della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Lecce, a tutela dei consumatori.

Nelle ultime ore i Finanzieri della Compagnia di Lecce hanno sottoposto a sequestro amministrativo, in un negozio gestito da soggetti  extracomunitari, oltre 500 mila articoli di bigiotteria privi delle indicazioni relative alla provenienza, per un valore complessivo di circa 600 mila euro.
Le Fiamme Gialle hanno infatti contestato ad un uomo di nazionalità del Bangladesh, di 40 anni, titolare di un’attività di commercio al dettaglio di bigiotteria esercitata nel centro di Lecce, la vendita di merce priva delle indicazioni merceologiche e di sicurezza richieste dal Codice del Consumo (D.Lgs. 206/2005).
Il titolare dell’attività sottoposta a controllo è stato denunciato ai competenti organi amministrativi per la violazione delle disposizioni del Codice del Consumo per la quale la legge prevede una sanzione amministrativa che va da 516 a 25.823 euro.
La costante attività di servizio a contrasto della commercializzazione di prodotti non sicuri o addirittura contraffatti è volta non solo a tutela della salute degli acquirenti – in ragione dell’utilizzo di materiali, fibre e trattamenti coloranti non conformi agli standard minimi di qualità – ma anche a garanzia della leale concorrenza e del corretto funzionamento del libero mercato.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove − 6 =