La scorsa notte, nelle località marine del comune di Santa Cesarea Terme la Compagnia Carabinieri di Maglie, ha svolto un servizio a largo raggio, finalizzato alla prevenzione e repressione reati materia stupefacenti e fenomeno “stragi del sabato sera” con l’impiego di 35 militari.

Nel corso del servizio, con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio sono scattate le manette per  Ferdinando Baldassarre, 24enne di San Donaci (Br), Simone Natali, 22 enne di Scorrano dell’89, e Micael Rocen, 22enne di Rozzano (Mi). I tre, sottoposti a perquisizione personale sono stati trovati in possesso di 10 dosi mdma, 14 dosi hashish, per complessivi gr.13 sottoposte a sequestro.
Nel corso, poi, dei controlli sono state deferite in stato di libertà, per porto illegale coltello genere vietato, D.P. classe 1987 di Botrugno, F.C. classe 1983, di Pagani (Sa), operaio, ognuno trovato in possesso delle armi bianche, che sono state sequestrate.
Inoltre sono state segnalate alla competente Autorità Amministrativa sedici persone, per uso non terapeutico sostanza stupefacente. A dieci  di loro è stata ritirata anche la patente. A carico dei predetti assuntori i CC hanno proceduto al sequestro complessivo di gr. 3,8 di hashish, gr. 10,5 marijuana; gr. 1,6 cocaina, gr. 0,3 mdma e quattro 4 spinelli già confezionati.
Le pattuglie, disposte lungo arterie stradali della zona interessata, hanno deferito in stato di libertà nove persone, per guida in stato di ebbrezza, con contestuale ritiro documento. I denunciati, che hanno un’età compresa tra i 23 ed i 40 anni, sono originari di alcuni paesi del Salento, di Napoli e delle province di Verona e Pavia. Il tasso alcolemico riscontrato varia da 0.64 a 2,16 g/l (record del fine settimana raggiunto da un commerciante di Ugento di 28 anni)

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 1 =