Il progetto è quello di salvare la pineta di Torre dell’orso, per questo sono state messe a dimora siepi e piante, e tutta l’area è stata recintata da una rete metallica. Dovunque ci sono cartelli in cui è scritto “Divieto assoluto di accesso nella zona recintata” ma questo evidentemente non vale a ferragosto, non per tutti almeno.

È vero che basta poco per scavalcare o per aprire un varco, tant’ è che le tracce di bivacchi sono evidenti, ma palese è soprattutto la maleducazione e il menefreghismo di alcuni turisti e residenti, che della recente piantumazione, o meglio del progetto di salvare la pineta se ne fregano.  C’era di tutto ieri verso le due, c’era chi pranzava, chi riposava beatamente al fresco, chi giocava a pallavolo, chi a racchettoni, chi a bocce, chi aveva montato la tenda, e persino chi giocava con i cani, e di stare almeno attenti a non calpestare le piantine non importava a nessuno.  A quanto pare il progetto di salvare la pineta non vale il giorno di ferragosto…