È partito il conto alla rovescia per Calici di stelle, l’evento enogastronomico di punta dell’estate pugliese, ideato e organizzato in tutta Italia dal Movimento Turismo del Vino in collaborazione con l’associazione nazionale Città del Vino.

In Puglia la manifestazione resa possibile grazie al contributo della Regione Puglia, delle Camere di Commercio di Bari e Lecce e dei Comuni che accoglieranno l’evento, si svolgerà a Otranto sabato 6 agosto, a Trani mercoledì 10, a Galatina sabato 13, a partire dalle 20,30 circa fino a mezzanotte.
Protagonista dell’edizione 2011, un tris vincente di cultura, turismo e vocazione vitivinicola: Trani e Otranto, incantevoli località turistiche detentrici di un primato culturale e amministrativo sotto il Regno di Napoli, durante il quale furono capoluogo di provincia rispettivamente della Terra di Bari e della Terra d’Otranto; Galatina, comune aderente all’associazione nazionale “Città del Vino” e splendida “città d’arte” ricca di monumenti, chiese, edifici in stile barocco. 
Nelle tre città che ospitano l’evento, i visitatori avranno l’opportunità di degustare le etichette di 55 cantine dalla Daunia al Salento, ad ognuna delle quali sarà riservato un banco d’assaggio presidiato da sommelier e degustatori dell’AIS Puglia.
“Enogastronomia e turismo – sottolinea l’Assessore regionale alle Risorse agroalimentari Dario Stefàno – rappresentano due asset strategici su cui questo governo regionale ha gettato le fondamenta di una politica di sviluppo incentrata sulla valorizzazione dei tratti identitari che rendono la nostra regione unica e inconfondibile. Con molti sacrifici, a causa dei sempre più drastici tagli di risorse da parte del governo nazionale, la Regione Puglia anche quest’anno sostiene una iniziativa che rappresenta ormai la cifra distintiva dell’estate pugliese, occasione per turisti ed eno-appassionati per conoscere e apprezzare le produzioni enologiche che in tutto il mondo sono simbolo di eccellenza produttiva e di una terra tradizionalmente vocata al gusto, alla qualità e all’ospitalità”.
Per questa tredicesima edizione il Movimento Turismo del Vino Puglia ha previsto una serie di azioni mirate a valorizzare la qualità dei vini e delle aziende partecipanti, unitamente alle risorse culturali e artistiche che ogni territorio ha da offrire. Il connubio vino-arte-cultura sarà infatti il filo conduttore anche del programma di spettacoli previsto in ciascuna località, oltre ad una serie di iniziative come apertura straordinaria dei monumenti, visite guidate gratuite, minicorsi di degustazione.
“Il nettare degli dei fa da viatico per una esplorazione del nostro territorio – dichiara Silvia Godelli, assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia – nella magnifica congiunzione tra le antiche culture del vino e la storia identitaria riposta simbolicamente nei luoghi delle produzioni di qualità. Spettacoli, meraviglie paesaggistiche, splendori architettonici, città d’arte, itinerari, gioia di vivere: questa è la Puglia che proponiamo ai milioni di viaggiatori che giungono a ‘degustare’ assieme ai vini il fascino e il calore del nostro Sud”.
Un’importante conferma è la possibilità di prenotare gratuitamente i “Winebus Calici di stelle”, iniziativa realizzata grazie al sostegno dell’assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia nell’ambito del programma “Città Aperte”. Nato dalla collaborazione fra Movimento Turismo del Vino Puglia e APT Lecce, il progetto è rivolto a tutti i turisti e gli appassionati di vini di Puglia che vorranno partecipare alla manifestazione in piena comodità e sicurezza. Per entrambe le date salentine, infatti, saranno messi a disposizione bus navetta per godersi la serata senza problemi di parcheggio ed evitando ogni rischio per sé e per gli altri (info www.mtvpuglia.it, www.viaggiareinpuglia.it).
Calici di stelle si conferma quindi non solo un momento di grande festa ma soprattutto una preziosa opportunità di valorizzazione del territorio, delle sue aziende e della sua cultura.
La presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia Vittoria Cisonno sottolinea l’importanza del connubio fra vino e cultura nell’ambito del piano di marketing territoriale che vede protagonista l’associazione: “Chi partecipa a Calici di stelle ha l’opportunità di scoprire ogni vino in rapporto al suo territorio di produzione, ben identificato dalle zone in cui è suddiviso ogni percorso di degustazione, dalle Terre di Federico alla Valle d’Itria, dalla Messapia al Salento. L’obiettivo è incuriosire il turista affinché il calice sia solo il punto di partenza di una scoperta più ampia della Puglia, delle sue aziende, dei suoi paesaggi, delle sue eccellenze storico-artistiche, con conseguente beneficio sia per le aziende associate sia per tutti gli operatori dell’indotto enoturistico coinvolti a vario titolo”.
Ad accogliere i visitatori in corrispondenza dei principali ingressi delle tre città ci saranno appositi infopoint dove sarà possibile acquistare il “Kit Calici di stelle” (15 euro) contenente un calice in vetro con la comoda tasca portabicchiere, un carnet con 10 ticket-degustazione, una confezione di taralli e la guida al percorso.
Main sponsor dell’evento la Fondazione Orfeo Mazzitelli, ente creato dai fratelli Dante e Maria Teresa Mazzitelli in omaggio al padre Orfeo, imprenditore illuminato e genitore esemplare. Attivamente impegnata in favore di iniziative di grande rilievo culturale e artistico, la Fondazione, attraverso il Teatro Forma di Bari, ha voluto affiancare l’associazione nella realizzazione del programma artistico delle tre serate.

PRIMO APPUNTAMENTO: OTRANTO, 6 AGOSTO
Magico debutto di Calici di stelle a Otranto, il comune più orientale d’Italia, il cui borgo antico è Patrimonio Culturale dell’Unesco quale “Sito Messaggero di Pace” e inserito fra “ I borghi più belli d’Italia”.
Sabato 6 agosto, a partire dalle ore 20,30 circa e fino a mezzanotte, turisti e residenti potranno partecipare alla prima tappa della grande festa dei vini di Puglia iniziando il percorso dai tre infopoint allestiti in Lungomare Terre d’Otranto, sul Lungomare degli Eroi e in Via delle Torri. Qui potranno acquistare il kit-degustazione (15 euro, comprendente un calice in vetro con tasca portabicchiere, un carnet con 10 ticket-degustazione, una confezione di taralli e la guida al percorso) e iniziare il percorso fra i banchi d’assaggio delle 55 aziende partecipanti: in via Cristoforo Colombo ci sarà la zona riservata alle “Terre di Federico”, presso la caletta sul Lungomare degli Eroi le postazioni delle aziende dell’area “Murgia Carsica, Valle d’Itria e Messapia”, sul Lungomare degli Eroi l’ampia area riservata al “Salento”.
“Siamo lieti di ospitare – dichiara Luciano Cariddi, sindaco di Otranto – una manifestazione che coniuga il piacere della degustazione dei migliori vini pugliesi, con l’opportunità di scoprire territori e località affascinanti come Otranto. La nostra Città ben si presta a questi percorsi del gusto, soprattutto per la bellezza del suo borgo antico fatto di stradine e piazzette caratteristiche. Sarà bello assaporare un buon vino aspettando le stelle cadenti”.
Ad allietare la serata insieme al vino ci sarà lo spettacolo della compagnia U’ Munacidde, allestito in una caratteristica “osteria” appositamente ricostruita in via delle Torri (in prossimità del Lungomare degli Eroi) e ispirato a “Trani a gogò”, celebre canzone di Giorgio Gaber dedicata proprio agli storici ritrovi in cui un tempo gli operai emigrati nel Nord Italia si incontravano al termine del turno in fabbrica. Un viaggio musicale tutto da ascoltare, da guardare e da gustare che coinvolgerà direttamente il pubblico in un divertente alternarsi di tradizioni, storie, leggende, amori del passato e del presente. 
Ad ulteriore conferma del legame fra vino e cultura e della proficua sinergia fra le diverse realtà del territorio, nel corso della serata sarà possibile visitare la mostra “Dalì, il genio” (al Castello aragonese fino al 25 settembre) con un ticket ridotto di € 5,00.
Per raggiungere Otranto in piena comodità e sicurezza ci sarà la possibilità di prenotare gratuitamente i “Winebus Calici di stelle”, iniziativa realizzata grazie al sostegno dell’assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia nell’ambito del programma “Città Aperte” e nata dalla collaborazione fra Movimento Turismo del Vino Puglia e APT Lecce. Per l’occasione, infatti, sarà messo a disposizione un bus navetta con partenza alle 18,30 da Lecce (City Terminal) e arrivo a Otranto (Madonna del Passo), con rientro a Lecce (City Terminal) alle 23.30, per godersi la serata senza problemi di parcheggio ed evitando ogni rischio per sé e per gli altri (info e prenotazioni: I.A.T. Otranto 0836 801436).
Infine, per chi preferisce l’auto, oltre a tutti i parcheggi di cui dispone la città di Otranto, il parcheggio dello Stadio Comunale sarà fornito di servizio di bus navetta a cura dell’APT Lecce.
Per la realizzazione della tappa di Otranto hanno contribuito: Regione Puglia, Comune di Otranto, Camera di Commercio di Lecce, Fondazione Orfeo Mazzitelli, APT Lecce, Consorzio di Tutela Vini Doc Salice Salentino, Studio 360 e l’azienda “Molino del Salento”, produttrice di farine, cereali, tarallini e pasta.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × quattro =