E’ avvenuta a Nardò la macabra scoperta di questa notte: si tratta di una busta nera di plastica contenente la testa mozzata di un montone.
Un gesto che fa subito pensare ad un attentato e il luogo in cui è stata trovata è tra via Eugenio Chiesa e via Galateo, angolo in cui al civico 23, fino ad alcuni mesi addietro viveva la senatrice Maria Rosaria Manieri.

Le forze dell’ordine che hanno avviato le indagini per chiarire la faccenda, hanno escluso che la destinataria fosse la donna, esponente del partito socialista ma adesso è da capire se il gesto era rivolto a qualche altro politico neretino – come è già avvenuto alcune settimane fa per il sindaco di Carmiano – o ad altre persone.
Pare infatti che anche un pregiudicato abiti nella zona. Ma non è da escludere anche la possibilità che si tratti soltanto di un gesto sconsiderato o di una macabra goliardata di qualche amante dell’humor nero.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto − otto =