”Attuare immediatamente la ”Conferenza permanente delle regioni e delle parti sociali”, l’organismo che, insieme al capogruppo di Coesione nazionale Viespoli, abbiamo fatto inserire nella manovra di luglio”. Lo chiede Adriana Poli Bortone, senatrice e presidente di Io Sud, per ”velocizzare la spesa dei fondi comunitari nelle regioni del Mezzogiorno”.

”E’ quanto mai indispensabile – spiega la senatrice – attivare questo organismo per monitorare quotidianamente la spesa, accelerarla e consentire che i fondi europei vengano completamente utilizzati entro il 31 dicembre, come correttamente chiede l’Unione europea. Su questo non bastano le rassicurazioni verbali, ma occorrono fatti ed impegno da parte di chi ha la responsabilita’ ed in modo particolare del governo che ha voluto avocare a se la cabina di regia”.

”Per il 2007-2013 – ricorda Poli Bortone – solo il 9,6% delle risorse assegnate al Sud sono state spese. Di fronte a questi dati e di fronte al rischio di perdere entro la fine dell’anno 2,8 miliardi di euro se non saremo in grado di impegnarli non c’e’ tempo da perdere, quindi bisogna convocare quotidianamente la conferenza permanente”.

”Su questo – conclude – abbiamo fiducia nella capacita’ del presidente Berlusconi, che in Parlamento ha dichiarato di volersi assumere personalmente l’impegno per lo sviluppo del Sud, ma la Lega Nord non puo’ continuare a mettere in difficolta’ l’Italia continuando a fare una politica di privilegi per alcuni territori a discapito di altri”.