La Cooperativa Fluxus, nell’ambito delle attività del Laboratorio Urbano Koinè di Melendugno, propone “Sentieri a Sud Est”, percorsi, racconti e sapori all’ombra degli ulivi. Una serie di Itinerari guidati pensati per far conoscere ed apprezzare l’entroterra e le tradizioni del territorio melendugnese,

un territorio ancora inesplorato e conosciuto principalmente come meta balneare. Gli appuntamenti rientrano nella programmazione di “Città Aperte” 2011 dell’APT di Lecce. Per il percorso di giovedì 1 settembre la partenza è prevista dal centro cittadino di Melendugno (raduno h. 17.30 da piazza Castello) dove sorge il Palazzo Baronale D’Amely. La costruzione risale al XVI sec. e comprende diversi corpi di fabbrica, tra i quali una insolita torre poligonale a pianta stellare. Da qui ci si sposta in campagna dove tra ulivi secolari e muretti a secco, sorge la cappella di S. Niceta. Dedicata al santo patrono di Melendugno, la cappella, che conserva interessanti affreschi, è posta in un territorio di interesse archeologico ed è parte del complesso di un’antica abbazia basiliana. Poco distanti dalla cappella, si potranno visitare sorprendenti esempi di costruzioni a secco per poi spostarsi nella vicina frazione di Borgagne, un piccolo borgo che conserva interessanti esempi di edilizia civile cittadina, con case a corte, con dimore fortificate che raccontano una storia secolare di incursioni piratesche, battaglie e brigantaggio. Il Castello Petraroli, voluto dalla famiglia di feudatari da cui prende il nome, costituisce la più antica fortificazione della città. La visita termina con una deliziosa degustazione ambientata nel Centro Culturale  “Rina Durante” di Melendugno. Sono previsti spostamenti in minibus. La partecipazione è gratuita. Per maggiori informazioni e prenotazioni telefonare al numero 3884705694.  

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sette − 7 =