Trentadue cittadini extracomunitari sono stati rintracciati dai carabinieri questa mattina a Castrignano del Capo. Il gruppo e’ composto da uomini, di cui dieci minori, tutti in buone condizioni di salute.

Una segnalazione giunta alla centrale operativa ha fatto scattare l’allarme, e i militari li hanno bloccati alla periferia del paese. Lo sbarco e’ avvenuto la scorsa notte sulla costa di Leuca. I migranti, pachistani e afgani, sono stati trasferiti nel centro di accoglienza don Tonino Bello di Otranto, che proprio questa mattina ha riaperto i battenti dopo quasi una settimana di chiusura per lavori di risanamento igienico, interventi seguiti a due sospetti casi di scabbia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × due =