Danneggiamento seguito da incendio e detenzione abusiva di armi. Per questo motivo E.M., 22enne di Scorrano, è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione di Muro Leccese. Stando alla ricostruzione dei militari il 22enne sarebbe il presunto autore dell’incendio di una Fiat Punto

in uso a N.M., 22enne di Scorrano. Inoltre nella perquisizione a casa del 22enne sono stati scoperti e sequestrati gli indumenti utilizzati dal presunto autore, al momento del fatto. Nella stessa abitazione, i Carabinieri hanno trovato anche una sciabola da samurai, di cui non era stata denunciata la detenzione e per questo è stata sequestrata, insieme ad un involucro contenente meno di un grammo di cocaina per cui è scattata la segnalazione al Prefetto, per uso non terapeutico di stupefacenti.
Le indagini sono tuttora in corso per risalire al vero movente dell’incendio. Dalle prime risultanze è emersa una forte conflittualità, tra il denunciato ed il proprietario dell’auto, per ragioni di carattere passionale: la ex fidanzata del presunto autore del reato intratterrebbe una relazione sentimentale con la vittima. Sarebbe la gelosia, quindi, il vero motivo che ha portato E.M. a distruggere l’auto del suo rivale.