Ieri mattina i Carabinieri di Lecce hanno arrestato Diego Podo, 26enne leccese,  su ordine dell’Autorità giudiziaria. L’uomo è ritenuto responsabile di aver preso parte alle numerose richieste estorsive perpetrate ai danni del titolare di un negozio di generi alimentari nella periferia di Lecce.

Le indagini dei militari del Nucleo Radiomobile, iniziate a Febbraio del 2011, si sono concluse con il deferimento di un ulteriore responsabile. Due dei responsabili, appartenenti all’organizzazione criminale, sono stati arrestati in flagranza di reato già alla fine di febbraio quando, nel corso di uno specifico servizio, furono sorpresi all’atto di richiedere il denaro: la loro fuga a bord o di un auto durò ben poco. In quella circostanza i due per sfuggire alla cattura non esitarono a tentare di investire, con la propria autovettura, un militare dell’Arma. Le successive indagini  hanno permesso di identificare inequivocabilmente l’odierno arrestato quale ulteriore responsabile. Non era presente il giorno dell’ultima richiesta di denaro, lo era con certezza le volte precedenti: per lui sono scattate le manette, in attesa del prossimo processo. L’altro destinatario del provvedimento, un cittadino albanese, è tuttora attivamente ricercato, poiché resosi irreperibile.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto − uno =