Si è conclusa con un esito positivo la trasferta in terra foggiana della Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team impegnata con tre equipaggi, tutti giunti al traguardo con ottimi risultati, nella disputa del 1°Rally Porta del Gargano, gara caratterizzata da un percorso tecnico e spettacolare e dalle elevate temperature meteo che hanno messo a dura prova uomini e mezzi.

I portacolori della compagine casaranese hanno dimostrato il loro valore  lasciando il segno nelle rispettive classifiche di classe.
Pierpaolo Carra affiancato da  Daniele Ferilli, in gara sulla sua Peugeot 106 Rallye ha trionfato in FA5. Dopo un avvio a rilento dovuto a  problemi di assetto, il presidente della Casarano Rally Team si è reso autore di una gara in crescendo con buoni acuti nei parziali. Carra, sempre al comando della sua classe, dopo aver staccato la barra stabilizzatrice, ha risalito la classifica assoluta  chiudendo la gara al quarto posto di gruppo e in ventesima posizione assoluta. “È stato un rally bello ma molto duro, il caldo non ci ha dato tregua. Il risultato che ne è scaturito è senz’altro positivo”. 
Una prestazione all’insegna del divertimento invece per il rientrante Gaetano Cimaglia con alle note Paolo Potera. Il duo tarantino-leccese ha bordo della Peugeot 106 Rallye ha vinto in solitaria la FN1, giungendo sesto di gruppo e ventiseiesimo assoluto. Un risultato oltre le aspettative quello colto da Cimaglia, tornato volentieri a gareggiare dopo 7 anni di assenza. “Che dire, sono veramente contento della prestazione,  non me lo aspettavo visto che ero fermo da parecchio tempo. La macchina si è dimostrata affidabile. Io invece ho faticato un po’ all’inizio per riprendere il giusto feeling con la vettura e con i ritmi che un rally impone”.
Splendida gara anche quella portata a termine da Ivan Pisacane e Salvatore Invidia, equipaggio Casarano Rally Team meglio piazzato in classifica assoluta  (tredicesimo), che ha bordo della Renault Clio Rs di classe N3 non ha tradito le aspettative, tagliando il traguardo  al secondo posto di categoria, cogliendo anche la quinta piazza nella graduatoria di gruppo.  Una gara la loro dal rendimento costante, malgrado un avvio in sofferenza con problemi d’assetto prima e all’idroguida poi.“Il risultato è da ritenersi positivo anche se potevamo fare di più. Alcune cose non sono girate per il verso giusto oggi, svariati inconvenienti  ci hanno un po’ penalizzato”.

1°Rally Porta del Gargano, Classifica Finale Gruppo FA.
1.Simone – Granatiero – Peugeot 106 Gti – in 27m34.9s
2.D’Amico C. – D’Amico F. – Lancia Delta Hf – +38.5s
3.Acco – “Lady Tuning” – Renault Clio Maxi – +1m00.2s
4.Carra – Ferilli – Peugeot 106 Rallye – +4m03.9s
5.La Torre R. – La Torre G. – Opel Astra Gsi – +4m05.1s
6.Madonna – Romano – Peugeot 106 Rallye – +5m34.9s
7.Santoro – Ortuso – Renault Mégane – +9m27.5s

1°Rally Porta del Gargano, Classifica Finale Classe N3.
1.Bergantino – Zerulo – Renault Clio Rs – in 27m35.0s
2.Pisacane – Invidia – Renault Clio Rs – +53.1s
3.Abate – Ascaro – Renault Clio Rs – +4m16.3s