”Da qui al 2013 possiamo costruire con il partito di Casini un’alleanza vincente. Abbiamo valori comuni, infatti stiamo insieme nel Ppe. E abbiamo progetti di governo che possono essere condivisi”.

Lo afferma, in una intervista a Il Messaggero, il ministro degli Affari regionali, Raffaele Fitto, secondo il quale il fatto che Bersani, Di Pietro e Vendola stiano cercando di “riproporre l’Ulivo rende obiettivamente piu’ facile il percorso comune tra i moderati”.
”Il percorso da fare insieme -spiega Fitto- ha buone basi di partenza ma va costruito con serieta’, pazienza e credibilita’. Si tratta appunto di un progetto politico non di uno spot. Chiedere il passo indietro di Berlusconi e’ un modo non per facilitare ma per ostacolare l’unione dei moderati. Faremmo torto all’intelligenza di Casini, e anche alla nostra, se riducessimo tutto a una trattativa immediata sullo stare insieme”. Ieri Bossi ha rilanciato la secessione e ha ribadito come l’orizzonte del 2013 per il governo in carica sembri un orizzonte troppo lungo.
”Nei comizi la Lega tuona ma nella pratica -sottolinea Fitto- e’ sempre leale in Parlamento e nel governo”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti + quindici =